Calciomercato: il Milan punta Bonucci, ma in casa Juve scoppia caso Schick I bianconeri vogliono 45 milioni per il difensore della Nazionale. Da Vinovo nessuna ufficialità per l'ex Samp

350
juve

Si rinnova lo spogliatoio della Juve. A Vinovo arrivano Douglas Costa e Schick (anche se manca ancora l’ufficialità per quest’ultimo), due calciatori che impreziosiscono l’attacco bianconero di Allegri. Ma per i bianconeri nessuno è incedibile. E così ecco che il Milan punta Bonucci. Fassone e Mirabelli vogliono costruire con Montella una squadra che sia in grado di competere con al Vecchia Signora fin da subito.

Bonucci al Milan, operazione da 45 mln

Anche se i negoziati sono ancora in fase embrionale, la conferma della trattativa è arrivata rapidamente. Infatti, la dirigenza rossonera ha contattato Alessandro Lucci, agente del difensore della Nazionale, che dopo una lunga carriera in bianconero, e dopo tanti trofei, potrebbe orientarsi verso nuove esperienze. Per l'”aeroplanino” sarebbe il fiore all’occhiello della difesa rossonera: Montella potrebbe anche trasformare la linea davanti alla porta per puntare sulla difesa a tre. Solo nelle prossime ore si saprà se questa trattativa avrà uno sviluppo, ma non mancano gli accenni alle prime cifre. Bonucci in maglia rossonera costerebbe al Milan 45 milioni di euro.

Giallo Schick

E mentre la Juve accoglie Douglas Costa, rilanciando Bernardeschi, la società torinese è alle prese con il rebus Schick. Due settimane dopo le visite mediche a Torino, nessun annuncio ufficiale perché ci sono dubbi legati proprio all’esito degli esami. Sarebbe emerso un problema di natura cardiaca non così grave da impedire al talentuoso attaccante ceco di giocare, ma sufficienti a giustificare le perplessità della Juventus, che dovrebbe pagare alla Sampdoria 30 milioni di euro. Sono attesi per oggi ulteriori accertamenti.

L’arrivo di Douglas Costa

In casa Juventus comunque è festa per Douglas Costa. Atterrato nella serata di martedì su un volo privato a Caselle, il brasiliano ha svolto i test medici di routine, firmando poi il contratto che lo legherà alla Juventus fino al 30 giugno 2018 con opzione per il riscatto fissato a 40 milioni di euro. Entusiasmo per l’esterno della nazionale carioca, accolto da circa 100 tifosi al J Medical. “Al Bayern ero abituato a dover vincere tutte le partite” sono state le prime parole dell’ex pupillo di Guardiola, passato poi nel dimenticatoio con l’avvento in Baviera di Carlo Ancelotti: “Ho sempre voglia di migliorare e di vincere tutte le gare importanti con la maglia della Juventus”. Un mix di velocità e dribbling fulminanti, una delle carte a disposizione di Allegri per innescare Gonzalo Higuain: “Sono qui per distribuire assist ai miei compagni, come ho fatto al Bayern Monaco. Sono stati anni molto positivi, ma ora sono qui e credo di poter dare ancora di più“.

Bernardeschi: “Juve? A chi non piacerebbe”

Dopo aver incassato il sì di Douglas Costa, Marotta può tuffarsi nella trattativa per Bernardeschi: il calciatore non ha nascosto l’apprezzamento per la destinazione bianconera, mandando su tutte le furie la Fiorentina. La trattativa prosegue, il calciatore si sente ormai della Juventus e ha sposato il progetto affidato alle sapienti mani di Massimiliano Allegri: le ultime mosse del calciatore potrebbero dare una svolta alla trattativa, imprimendo quell’accelerata tanto attesa in casa Juventus. Da oggi il gruppo a disposizione di Massimiliano Allegri si infoltirà: nel pomeriggio arriveranno Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lemina, Lichtsteiner, Mandzukic, Marchisio e Pjanic. Buffon, invece, si aggregherà nella giornata di venerdì.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS