Calciomercato: Mario Rui al Napoli, Douglas Costa alla Juve. La Roma sogna Lucas Moura Aurelio De Laurentiis è alle prese con il caso Reina. Cuadrado ora potrebbe partire, c'è il Milan

480
napoli

Mario Rui è del Napoli. Trovato l’accordo tra la società partenopea e la Roma: il terzino portoghese arriva in azzurro in prestito con obbligo di riscatto. Il club di De Laurentiis verserà in tutto 9 milioni e 275 mila euro. In mattinata, il calciatore ha svolto le visite mediche a Villa Stuart, e nel pomeriggio firmerà il contratto quinquennale. Da martedì sarà a disposizione di Sarri per il ritiro. Ma la regina del calciomercato, ad oggi, rimane la Juventus. La Vecchia Signora avrebbe infatti trovato l’accordo con il Bayern Monaco per l’approdo in bianconero di Douglas Costa. La formula su cui ci sarebbe convergenza è il prestito oneroso biennale a 8 milioni, cui seguirà un obbligo di riscatto fissato a 30. Tutto ciò non allenta la pressione di Allegri su Bernardeschi, trattativa su cui c’è ottimismo, anche se sembra essere ancora lunga. Nel caso la Juve piazzasse il doppio colpo, è probabile che parta Cuadrado, per il quale c’è un deciso interessamento di Milan e Paris SG (dove prenderebbe il posto di Lucas Moura, sul quale ci sono Inter e Roma).

La difesa

In diefesa, Juve e Inter pensano a Inigo Martinez, della Real Sociedad, per il quale le due società sarebbero disposte a pagare i 30 milioni della clausola rescissoria. A Napoli è ancora un punto interrogativo la questione del portiere, e si attende l’incontro fra il presidente De Laurentiis e Pepe Reina. Nel’eventualità dovesse partire Reina, il Napoli insiste sul tedesco Leno, ma dal Bayer Leverkusen non sembrano intenzionati a intavolare la trattativa. “Confermo l’interesse di Napoli per Leno, ma non se ne farà nulla: Leno resterà al Bayer al 100%”, sono state le parole del ds Rudi Voeller. Intanto la Roma continua a vendere: ufficializzato il trasferimento di Ruediger al Chelsea per 35 milioni più bonus. Ora Monchi tenterà di strappare Lemos al Las Palmas, ma si parla anche di Nastasic. A rilento la trattativa gialorrosa con il Sassuolo per Defrel, mentre è stata trovata l’intesa per il trasferimento in Emilia del giovane Frattesi, al quale i neroverdi vorrebbero aggiungere il promettentissimo terzino sinistro di Trigoria Luca Pellegrini.

In attacco

Il Crotone ingaggia Faraoni, che aveva appena rescisso il contratto con l’Udinese (che vuole Falcinelli, ex attaccante dei calabresi, tornato temporaneamente al Sassuolo e inseguito anche dalla Lazio), mentre la Lazio pensa allo svincolato De Gennaro. Nel frattempo la società di Lotito porta avanti la trattativa con il Milan per Biglia, per il quale non c’è ancora l’intesa definitiva sul prezzo del cartellino. L’ultima offerta dei rossoneri è di 15 milioni di euro, ma la Lazio è ferma sulla richiesta di 20. L’intesa potrebbe arrivare sui 18.

A Milano

Ma il Milan, che per l’attacco continua a sognare Aubameyang, lavora in uscita anche se non ha intenzione di svendere i suoi giocatori. Per Bacca la richiesta è 20 milioni di euro ed è sempre vivo l’interesse del Marsiglia. Per Nianga, che piace all’Everton (che ha appena riaccolto Rooney), e ad Arsenal e Fenerbahce, i rossoneri chiedono 15 milioni di euro, e la stessa cifra è il prezzo fissato per Lapadula, trattato con Genoa e Atalanta, ma che potrebbe rientrare nel discorso con la Lazio per Biglia. De Ssciglio ha ribadito di voler lasciare il Milan, ma la richiesta di Fassone e Mirabelli è di 13 milioni di euro, contro gli 8 offerti finora dalla Juve. L’inter è vicinissimo a Borja Valero, mentre per l’esterno d’attacco l’obiettivo è Di Maria. Su Brozovic, in uscita, c’è l’Arsenal. Sta sfumando un obiettivo di mercato delle italiane, perché il difensore brasiliano Rodrigo Caio è vicino allo Zenit. La Spal ha preso Gomis e Viviani, e valuta ora la possibilità di arrivare anche al brasiliano Yago Pikachu.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS