Londra, grave incendio a Camden Market: paura ma nessun ferito

248
incendio Camden Market

Non è trascorso nemmeno un mese dal tremendo incendio alla Grenfell Tower di Londra, costato la vita a 87 persone, tra le quali i due giovani italiani Marco Gottardi e Gloria Trevisan. Nella notte tra il 9 e il 10 luglio, tuttavia, la capitale inglese si è nuovamente ritrovata alle prese con un rogo di grosse proporzioni, scoppiato nell’area di Camden Market, particolarmente nota per i suoi negozi e per i suoi locali notturni. Tanta paura ma, fortunatamente, nessun ferito a causa delle fiamme, divampate attorno alla mezzanotte e fronteggiata da circa 70 vigili del fuoco della “London fire brigade”, intervenuti massicciamente con pompe e autobotti, puntate contro il terzo piano di uno degli edifici del quartiere, in quel momento fortunatamente vuoto.

L’incendio

Qualche ora di terrore per i residenti dell’affollata area del nord di Londra, memori di quanto accaduto al grattacielo di North Kensington il 14 giugno scorso e preoccupati dalla presenza di altri edifici nelle vicinanze del luogo dell’incendio: “Guardavamo le fiamme – ha spiegato una testimone – ma temevamo che lo stabile potesse esplodere in qualsiasi momento poiché lì vicino ci sono ristoranti con cucine”. L’intervento dei soccorritori ha richiesto quasi tutta la notte: secondo quanto riferito dalle autorità britanniche, infatti, il rogo sarebbe stato messo sotto controllo soltanto attorno alle 4 del mattino (ora italiana). Sul luogo del disastro sono accorse anche alcune unità del servizio di soccorso “Hazardous area response team”, nell’eventualità che vi fossero dei feriti gravi.

Cause da chiarire

Nonostante non siano stati registrati feriti, l’incendio ha provocato ingenti danni all’area di Camden Market (la quarta meta più visitata della capitale britannica), già nel 2008 rimasta vittima di un episodio simile che, per diversi mesi, richiese la chiusura dei locali. Come nel caso della Grenfell Tower, le fiamme si sarebbero sviluppate verso l’alto, arrivando in breve tempo fino al tetto del palazzo interessato. Un testimone ha riferito di aver visto il fuoco sprigionarsi dal negozio di chitarre (sopra il ristorante “Honest burger”), chiuso a partire dalle ore 19. Attualmente, gli inquirenti sono al lavoro per determinare le cause del rogo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS