Il Pontefice nomina mons. Mario Delpini Arcivescovo di Milano Succede al cardinal Scola. L'annuncio dato in contemporanea dalla Curia ambrosiana e dalla Sala Stampa vaticana

283
delpini

E’ monsignor Mario Delpini, 66 anni tra pochi giorni, il nuovo Arcivescovo di Milano. Giunge a mezzogiorno l’ufficialità della nomina da parte di Papa Francesco, in contemporanea nella Curia arcivescovile dal cardinale Angelo Scola e dal Bollettino della Sala Stampa della Santa Sede. Un annuncio che, come riporta il sito della Diocesi di Milano, è stato accolto dal suono festoso delle campane delle parrocchie ambrosiane. Da oggi, il cardinal Scola assume l’incarico di Amministratore apostolico della Diocesi, posizione che manterrà fino alla presa di possesso della sede da parte del nuovo Arcivescovo.

La comunicazione ufficiale

Questa la comunicazione pubblicata sul Bollettino della Sala Stampa vaticana: “Quest’oggi il Santo Padre, Papa Francesco, ha accettato la rinuncia all’ufficio di Arcivescovo di Milano presentata da Sua Eminenza Rev.ma il Card. Angelo Scola e ha nominato nuovo Arcivescovo Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Mario Enrico Delpini, sinora Vicario generale della Diocesi Ambrosiana”.

Bergoglio, inoltre, nomina il cardinal Scola Amministratore Apostolico “attribuendogli i diritti, le facoltà, i compiti che spettano ai Vescovi diocesani. Egli pertanto continuerà nel governo pastorale dell’Arcidiocesi di Milano, fatti salvi i limiti propri della sede vacante (cf Apostolorum successores, n. 244; in particolare cessa la funzione dei Consigli presbiterale e pastorale mentre proseguono nel loro mandato il Collegio dei Consultori e il Consiglio per gli affari economici della Diocesi), fino alla presa di possesso della sede da parte del nuovo Arcivescovo. In base alla normativa propria (Cum de nomine episcopi, 9 ottobre 1972), nel periodo di sede vacante resta immutato il nome del Vescovo da citare nella preghiera eucaristica, con la modalità consueta: ‘il nostro Vescovo Angelo'”.

La preghiera per i Vescovi

Il sito della diocesi milanese fa notare che, “secondo la tradizione della Chiesa, nelle Messe che saranno celebrate all’intero del territorio dell’Arcidiocesi di Milano domenica 9 luglio, ma già a partire dalle celebrazioni pomeridiane e serali di sabato 8 luglio, la comunità cristiana è invitata a pregare per l’Arcivescovo uscente e per l’Arcivescovo eletto.

Mons. Delpini

Mons. Mario Enrico Delpini è nato a Gallarate, il 29 luglio 1951. Ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 7 giugno 1975, incardinandosi nell’arcidiocesi di Milano. Ha conseguito la Laurea in Lettere presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano e la Licenza in Teologia Patristica presso l’Augustinianum a Roma. Nel 1975 ha prestato servizio come Professore di Lettere antiche a Seveso e nel Seminario fino al 1985; dal 1985 al 1987 è stato Professore di Lettere antiche a Venegono, nel Seminario ginnasiale. Dal 1987 al 1989 è stato a Roma studente presso il Seminario Lombardo. Dal 1989 al 1993 è stato Rettore del Seminario Liceo a Venegono ed Insegnante della Comunità propedeutica e del Biennio Teologico; Segretario del Collegamento Seminari Lombardi; dal 1993 al 2000 ha ricoperto l’incarico di Rettore del Quadriennio Teologico. Dal 2000 al 2006 ha svolto l’ufficio di Consulente del Consiglio Episcopale Milanese, di Delegato arcivescovile per le vocazioni e i ministeri ordinati e di Rettore Maggiore del Seminario arcivescovile di Milano. È stato Canonico Onorario del Capitolo Maggiore della Basilica Metropolitana e Membro del Consiglio Presbiterale. Dal 2006 al 2007 è stato Vicario Episcopale per la Zona Pastorale VI – Melegnano. Eletto alla sede titolare di Stefaniaco e a Vescovo Ausiliare di Milano il 13 luglio 2007, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 23 settembre dello stesso anno. Dal 2012 è Vicario Generale dell’arcidiocesi di Milano, Segretario della Conferenza Episcopale Lombarda e Segretario della Commissione Episcopale per il clero e la vita consacrata. Oggi la nomina ad Arcivescovo di Milano.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS