Ecco Echeclus, il “centauro cosmico”: metà asteroide metà cometa Gli astrofisici hanno verificato che i livelli di monossido di carbonio sono 40 volte più bassi

191

Osservato un “centauro” cosmico. Si tratta di 174P/Echeclus, un corpo celeste dalla doppia natura, come le creature mitologiche greche metà uomo e metà cavallo. Echeclus infatti è simile ad un asteroide ma si comporta come una cometa attiva: emette polveri e gas, anche quando la sua traiettoria è lontana dal calore del Sole.

Osservato grazie al telescopio Stm dell’Arizona Radio Observatory, i suoi particolarissimi getti sono stati studiati dai ricercatori dell’Università della Florida centrale. I risultati, pubblicati su Astronomical Journal, aiuteranno a capire l’origine di questi ‘mattoni’ del Sistema solare e l’origine della vita.

I centauri

Come spiega Ansa, Echeclus fa parte di una categoria di oggetti celesti noti come centauri, che descrivono un’orbita intorno al Sole fra quelle di Giove e Nettuno. Studi precedenti avevano già evidenziato che questo corpo celeste emette monossido di carbonio, mentre il ghiaccio va incontro ad un cambiamento di fase.

Grazie alle nuove osservazioni, gli astrofisici hanno verificato che i livelli di monossido di carbonio sono 40 volte più bassi rispetto a quanto ci si aspettava: ciò potrebbe indicare una maggiore fragilità dei centauri attivi. Echeclus, in particolare, potrebbe essere andato incontro a differenti processi fisici che gli hanno fatto perdere gran parte del suo monossido di carbonio, oppure potrebbe averne avuto di meno fin dalla sua origine.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS