Dodicenne stuprata e ricattata per mesi, sgominata baby gang a Bari La bambina è stata costretta a sottostare ad ogni richiesta del branco dietro la minaccia della diffusione di un video che la ritraeva durante un rapporto con uno di loro

734
baby gang

Per due mesi ha dovuto subire violenze sessuali di varia natura, e sempre sotto la minaccia della diffusione di un video che la ritraeva durante un rapporto con uno di loro. E’ questo l’orrore che una bambina di dodici anni di Bari.

Smascherata una baby gang

I Carabinieri di Santo Spirito – quartiere di Bari – hanno fatto scattare le manette ai polsi dei presunti aguzzini della bambina. La baby gang era composta da due ragazzi di 17 anni, destinatari di una misura cautelare di collocamento in comunità, un 15enne direttamente rinviato a giudizio e due 13enni, non imputabili.

Le indagini

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica per i minorenni di Bari, hanno preso il via grazie alla denuncia dei genitori della bimba. I due coniugi, insospettiti da alcuni comportamenti della loro figlia, ne hanno raccolto la confessione e poi si sono rivolti agli uomini dell’Arma. Secondo quanto emerso dalle indagini, la piccola ha raccontato che da mesi era costretta dal gruppo di ragazzi a subire violenze di gruppo, sempre sotto ricatto. Gli investigatori, inoltre, hanno accertato che il gruppo, noncurante dei pianti e delle richieste di soccorso della piccola, l’avrebbe costretta più volte a sottostare, a turno, ad ogni richiesta, la maggior parte delle volte in luoghi insalubri e isolati.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS