Dedicato a David Bowie il fossile di una vespa “vecchia” 100 milioni di anni L'Archaeoteleia astropulvis (dal latino "polvere di stelle") riprende il nome da "Ziggy Stardust"

181

È stata dedicata a David Bowie la vespa più vecchia del mondo: è vissuta 100 milioni di anni fa e il suo fossile si è conservato straordinariamente bene in un’ambra “speciale”.

Astropulvis

Il nome scientifico dell’imenottero è Archaeoteleia astropulvis (dal latino “polvere di stelle”) un nome che richiama “Ziggy Stardust” (appunto, “polvere di stelle” in inglese), il protagonista del celebre brano scritto da David Bowie nel 1972.

La doppia scoperta

L’Astropulvis è stata scoperta da uno studente dell’università cinese mentre osservava i fossili di insetti intrappolati nell’ambra esposti nel Museo di Storia Naturale di Washington (Usa). Longfeng Li – questo il nome dello studente – ha rinvenuto due vespe che si sono conservate straordinariamente bene grazie alle particolari qualità dell’ambra nella quale erano rimaste intrappolate milioni di anni fa.

L’analisi comparata dei due insetti ha indicato che entrambi appartenevano a specie di imenotteri finora sconosciuti. La prima vespa, l’Archaeoteleia astropulvis – quella dedicata a David Bowie – è sorprendentemente simile a un gruppo moderno di vespe del genere Archaeoteleia. La seconda appartiene invece al genere Proteroscelio nexus e non sembra avere ‘parenti’ prossimi ancora in vita.

I risultati dello studio, coordinati dal gruppo di ricerca di Dong Ren della Capital Normal University di Pechino, sono stati pubblicati sul Journal of Hymenoptera Research.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS