Caso Charlie Gard. Papa Francesco: “Curarlo fino alla fine” Con una dichiarazione diffusa ieri, il Pontefice invita a non trascurare il desiderio dei genitori "di accompagnare e curare sino alla fine il proprio bimbo"

324
  • English
speranza

“Il Santo Padre segue con affetto e commozione la vicenda del piccolo Charlie Gard ed esprime la propria vicinanza ai suoi genitori”, ha rivelato ieri pomeriggio Greg Burke, il direttore della sala stampa della Santa Sede. “Per essi prega, auspicando che non si trascuri il loro desiderio di accompagnare e curare sino alla fine il proprio bimbo”.

Sono ore di trepidante attesa per la sorte del bambino inglese affetto da una rara malattia genetica. I giudici della Corte europea dei diritti umani hanno autorizzato i medici dell’ospedale in cui è ricoverato a staccare la spina.

In un primo momento era stato deciso che ciò sarebbe avvenuto venerdì scorso, ma a seguito della mobilitazione internazionale per provare a salvare il piccolo, il personale sanitario ha concesso ai genitori di Charlie di passare qualche ora in più con il figlio.

Sulla vicenda Papa Francesco era già intervenuto con un tweet venerdì sera, sebbene senza citare esplicitamente Charlie Gard. Proprio mentre il Pontefice pubblicava il breve pensiero su internet, in piazza San Pietro si stava concludendo un Rosario organizzato da movimenti “pro-vita” italiani per sostenere spiritualmente la famiglia del piccolo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS