Schianto fra un pullman e un camion in Baviera: 18 morti e 31 feriti Un terribile scontro fra i due mezzi ha provocato un incendio che ha completamente divorato il bus con 48 persone a bordo

359
incidente pullman germania

Un tremendo scontro tra un pullman e un van di grossa stazza è avvenuto su un tratto dell’autostrada A9, tra Münchberg e Gefrees, nella Germania meridionale: secondo quanto finora riportato, a bordo del bus si trovavano 48 persone (46 passeggeri e due autisti) diretti a Norimberga, 18 delle quali ritenute dalle autorità locali come “disperse” nell’incendio seguito al fatale impatto, mentre le altre 31 sono rimaste ferite in modo più o meno grave. La collisione sarebbe avvenuto attorno alle 7 del mattino, in un tratto autostradale costeggiato da macchie boschive, più o meno nei pressi del confine con la Repubblica Ceca, tra le regioni di Baviera e Turingia: il pullman avrebbe speronato il camion che lo precedeva, prendendo quasi immediatamente fuoco. Le fiamme, secondo quanto affermato dalle Forze dell’ordine, avrebbero completamente divorato la vettura in pochissimo tempo, imprigionando diverse persone nell’abitacolo del bus. Molti passeggeri hanno riportato ferite subitanee nello schianto e ustioni dovute alle fiamme. Gli altri, rimasti preda del fuoco, sarebbero morti nel rogo, come riferito dalla polizia locale.

I soccorsi

Come spiegato da un portavoce della polizia tedesca, in riferimento ai 18 dispersi, “è “possibile che le persone non siano state in grado di uscire dall’autobus”. Il terribile scontro ha richiesto un massiccio impiego di uomini e mezzi di soccorso, a cominciare dall’immediato intervento dei Vigili del fuoco e degli elicotteri della polizia (intenti a sorvolare la zona dello schianto), nonché la chiusura del tratto viario in entrambi i sensi di marcia. I pompieri, secondo quanto riferito, avrebbero completato le operazioni di spegnimento e sarebbero ora intenti a recuperare le persone ancora all’interno del mezzo, ormai ridotto “a uno scheletro”. Alcune delle 31 persone riuscite a fuggire dall’inferno di fuoco sarebbero rimaste ferite in modo grave.

In aggiornamento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS