Turchia, Erdogan cancella dalle scuole la teoria di Darwin Il governo mette al bando la teoria dell'evoluzione. Protesta del partito laico Chp

502
darwin

Nelle scuole turche non si insegnerà più la teoria dell’evoluzionismo di Darwin. E’ quanto prevede la bozza dei nuovi programmi scolastici elaborata dal Ministero dell’Educazione di Ankara, secondo quanto riferisce Hurriyet. A partire dal 2019, la sezione “Origine della vita ed evoluzione” verrà rimossa dal curriculum di biologia perché giudicata “controversa“. La decisione avrebbe ottenuto il via libera del presidente, Recep Tayyip Erdogan.

Le proteste del Chp

Il principale partito di opposizione, il laico Chp, ha promeso battaglia contro il piano del governo. Secondo Alpaslan Durmus, funzionario del Ministero dell’Istruzione a capo del dipartimento che si occupa dei programmi scolastici, la teoria di Darwin è troppo “complicata” e “controversa” per i giovani ed è per questo che va esclusa dai programmi. La questione suscita le preoccupazioni degli attivisti e alimenta il dibattito sulla laicità in Turchia. Per il numero due del Chp a Istanbul, Baris Yarkadas, «eliminare dai programmi quella che è una teoria dimostrata significa mettere da parte la scienza». «Il governo dell’Akp la sostituisce con un programma che prevede i principi della sharia», ha tuonato Yarkadas in dichiarazioni all’agenzia di stampa Dpa. Il Chp promette un ricorso ufficiale se il governo non farà marcia indietro.

Darwin già censurato in Arabia

Ad oggi, l’unico Paese al mondo che ha escluso la teoria di Darwin dalle scuole è l’Arabia Saudita. Per questa ragione, politici e docenti hanno annunciato di voler procedere con un ricorso formale nel caso in cui l’esecutivo turco non vorrà recedere da questa iniziativa. Il dibattito in merito all’inserimento della teoria di Charles Darwin nei programmi di studio turchi risale al 2009, quando sotto il governo del partito Akp, il Consiglio della ricerca tecnologica e scientifica della Turchia (Tubitak) sospese il direttore editoriale della propria rivista scientifica per aver messo in copertina un ritratto del’autore del volume “La teoria della Specie”.

Le teoria dell’evoluzione

Pubblicata per la prima volta il 24 novembre 1859, in essa Darwin spiega la sua teoria, secondo cui “gruppi” di organismi di una stessa specie si evolvono gradualmente nel tempo attraverso un processo di selezione naturale, un meccanismo illustrato per la prima volta a un pubblico generico proprio grazie a questo libro. L’opera contiene numerose argomentazioni a sostegno della sua tesi, che l’autore ebbe il tempo di accumulare durante il suo viaggio nel 1830 alle . Il libro risultò accessibile anche ai non specialisti, attraendo un grande interesse su vasta scala. Va sottolineato che Darwin, nel suo scritto, non dichiara l’incompatibilità del creazionismo con la teoria dell’evoluzione.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS