Siria, l’allarme delle ong: “A Raqqa 318 civili uccisi in un mese dai raid Usa” Sale a 8.798 il numero di morti per i bombardamenti dal settembre 2014 secondo Ondu

341
siria

Almeno otto civili sono morti oggi in Siria in un bombardamento degli aerei della coalizione internazionale a guida Usa contro l’Isis, nella provincia di Raqqa. I bombardamenti della Coalizione internazionale a guida americana hanno già ucciso in Siria almeno 318 civili, di cui 69 bambini e adolescenti, solo nell’ultimo mese. Cifre spaventose presentate dall’Osservatorio nazionale siriano per i diritti umani (Ondus).

Vittime civili in “spaventoso aumento”

Secondo l’ong siriana, il numero delle vittime civili è in “spaventoso aumento” con l’intensificarsi dei raid Usa a sostegno delle forze curde dell’Ypg, legate al Pkk turco, che stanno cercando di strappare il quartier generale e la capitale del sedicente Stato Islamico, che ne aveva preso il completo controllo nel gennaio 2014. Sale così a 8.798 il numero di morti per i bombardamenti dal settembre 2014, riporta Ondus. Una cifra in costante aumento, come dimostrano le 8 vittime odierne.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS