Maxi blitz antimafia nella Capitale: 23 arresti e sequestri per 280 milioni di euro L'ordinanza di custodia cautelare è scattata nelle province di Roma, Napoli, Milano e Pescara

331

Colpo grosso alla mafia capitolina. I carabinieri del Comando provinciale di Roma, nel corso di un’operazione condotta anche con la partecipazione dei finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria di Roma, hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 23 persone ritenute responsabili a vario titolo di appartenere a due associazioni a delinquere finalizzate a estorsione, usura, riciclaggio, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita e il fraudolento trasferimento di beni o valori. L’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Roma su richiesta della locale Dda, è scattata nelle province di Roma, Napoli, Milano e Pescara. Decine le perquisizioni tuttora in corso.

Babylonia

Il maxi-blitz è nato da un’indagine dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma, denominato “Babylonia“, su due sodalizi criminali “in vertiginosa crescita” sul territorio capitolino, con base a Roma e Monterotondo. Il gruppo possedeva bar, ristoranti, pizzerie, immobili vari e sale slot – tutte sequestrate – per un valore di 280 milioni di euro. Con il decreto di sequestro di beni, emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Roma, sotto sequestro anche rapporti finanziari e bancari, auto e moto, società e quote societarie.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS