Rifiuti in mare, pescatori di Fiumicino pronti a intervenire per la pulizia delle acque Nel corso di un convegno, è stato chiesto di cambiare la normativa esistente

236
Spazzatura in spiaggia

Quello dei rifiuti in mare è uno dei tanti problemi che compromettono l’ambiente al giorno d’oggi. Presto, sul litorale romano, potrebbero contribuire gli stessi pescatori a rendere le acque più pulite.

Nel corso del convegno “Salviamo il mare dai rifiuti di plastica”, organizzato dal Faro on line insieme ai cantieri Tecnomar e ai francesci di Expedition Med, è stato dato l’annuncio dall’assessore alla pesca del Comune di Fiumicino, Anna Maria Anselmi.

La legge Vassallo

“Appena la legge Vassallo, fortemente voluta dai pescatori di Fiumicino che hanno contribuito in massa a firmare la proposta, diventerò operativa – ha spiegato l’assessore – il Comune di Fiumicino e i pescatori sono pronti ad iniziare, prima marineria del Tirreno a farlo”. La norma prevede – tra le altre cose – uno sgravio sul costo del carburante per i virtuosi che contribuiranno a pulire il mare dai rifiuti.

“Rifiuti speciali”

Attualmente – denunciano i pescatori – la legge italiana non favorisce iniziative come questa annunciata dal Comune di Fiumicino. Infatti, ogni tipo di rifiuto issato su una barca (si tratti di busta di plastica, bottiglia, bidone di olio o trave in legno), viene considerato “rifiuto speciale”, rendendo così impervio attuare una raccolta differenziata e gravando in modo esorbitante sulle tasche dei pescatori o dei Comuni.

La proposta legislativa

Oltre al ribadito sostegno nei confronti della legge Vassallo, dal convegno è uscita anche un’altra proposta. Essa consiste nel declassificare i rifiuti in mare da “speciali” a “ordinari” e catalogarli per settore. Durante il dibattito è stato annunciato che nel giro di poche settimane il convegno verrà terminato, condiviso da tutte le parti coinvolte e inviato ai Ministeri competenti.

Altro tassello operativo scaturito dal convegno è la collaborazione tra Expedition Med e il Comune di Fiumicino per attivare nelle scuole una campagna di sensibilizzazione e di educazione dei giovani al rispetto dell’ambiente.

I partecipanti

All’evento erano presenti il sindaco di Fiumicino Esterino Montino, i rappresentanti della marineria di Fiumicino, l’associazione francese Expedition Med con il suo fondatore Bruno Dumontet, il consigliere regionale Fabrizio Santori e la consigliera regionale Cristiana Avenali, entrambi membri della Commissione Ambiente, la Capitaneria di Porto ed Erica Antonelli della Commissione Ambiente del Comune di Fiumicino.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS