“Il Vaticano e le Esposizioni Internazionali (1851-2015)”: presentazione del Card. Ravasi Oggi alle ore 17.30, presso la Sala Conferenze dei Musei Vaticani, sarà presentato il volume di Forti, Guth e Pagliarani

403

Oggi, alle 17.30, presso la Sala Conferenze dei Musei Vaticani sarà presentato il volume Attraversare la storia, mostrare il presente. Il Vaticano e le Esposizioni Internazionali (1851-2015), di Micol Forti, Federica Guth, Rosalia Pagliarani.

Il volume, pubblicato per le Edizioni Musei Vaticani in coedizione con 24Ore Cultura, racconta la storia della partecipazione del Vaticano alle Esposizioni Universali. Un argomento sino ad ora poco approfondito nella sua interezza dalla pur vasta letteratura internazionale legata alle Expo, che mette in luce una storia ricca e articolata.

La presenza vaticana alle Expo

Lo studio indaga la natura della presenza vaticana alle Expo, tutt’altro che secondaria o episodica, rintracciata sin dal 1851 con la partecipazione voluta da Pio IX alla Great Exhibition di Londra all’interno del Crystal Palace e giunta sino alla recente Expo di Milano 2015, che ha visto la Santa Sede offrire opere e riflessioni ai temi evangelici del Non di solo pane e Dacci oggi il nostro pane.

Nel corso del tempo tale significativa presenza si è rinnovata attraverso i mutati contesti storici, impiegando in alcuni casi grandi risorse, come è accaduto per i padiglioni pontifici alla grande Esposizione internazionale Arts et Techniques dans la vie moderne a Parigi nel 1937 o per il Vatican Pavilion di New York 1964, dove venne esposta la Pietà di Michelangelo proveniente dalla Basilica di San Pietro.

Frutto di un lavoro di oltre tre anni, condotto in archivi di diversi Paesi e corredato di un ricco apparato iconografico, il volume ha permesso di ripercorrere l’evoluzione delle posizioni della Chiesa di fronte a tematiche fondamentali, come il confronto con le altre culture e religioni e con il tema dello sviluppo tecnologico e scientifico, indagando anche aspetti legati alla politica internazionale, alle proposte culturali e alle questioni sociali.

Presentazione del Card. Ravasi

Presenteranno il volume Antonella Greco, Ordinario di Storia dell’Architettura presso la Facoltà  di Architettura di Roma, Luca Massidda, Docente di Sociologia Urbana all’Università di Camerino e Claudio Zambianchi, Ordinario di Storia dell’Arte Contemporanea all’Università “La Sapienza” di Roma. Introdurrà Barbara Jatta, Direttore dei Musei Vaticani.

Volume in duplice edizione italiano/inglese, con presentazione del Cardinal Gianfranco Ravasi e prefazione di Antonio Paolucci.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS