Olanda. Il vescovo ci ripensa: nessun Gay Pride in Cattedrale La decisione di ospitare una celebrazione ecumenica prima del corteo di Den Bosch ha creato turbamento tra i fedeli, di qui la decisione di annullarla

705
Den Bosch cattedrale

Non ci sarà nessun evento Lgbt all’interno della Cattedrale cattolica di Den Bosch, in Olanda. Lo ha deciso il vescovo della diocesi, mons. Gerard de Korte, a seguito delle polemiche innescate dall’iniziativa, avallata in un primo momento, di ospitare una celebrazione ecumenica con esponenti protestanti e partecipanti al Gay Pride che sfilerà per le strade della città sabato prossimo, 24 giugno.

La celebrazione ecumenica

Come riportato da “In Terris”, il vescovo aveva autorizzato il rettore della Cattedrale, don Geertjan van Rossem, ad ospitare questa celebrazione nel luogo simbolo del cattolicesimo a Den Bosch. Alcuni organi d’informazione locale riportavano anche che mons. de Korte sarebbe stato presente all’evento e che avrebbe impartito una benedizione ai partecipanti prima dell’inizio del corteo. Circostanza, quest’ultima, che non era stata né confermata né smentita dal portavoce della diocesi.

La “retromarcia” del Vescovo

Giovedì scorso, tuttavia, il presule ha reso pubblica la decisione di annullare l’autorizzazione. Nella sua lettera, mons. de Korte non nasconde di aver trascorso “uno dei momenti più difficili della sua vita” a causa delle polemiche sorte a seguito della notizia della celebrazione ecumenica in Cattedrale che avrebbe dato avvio al Gay Pride. Ma ha aggiunto che il turbamento tra i sacerdoti e i fedeli, lo avrebbe indotto a tornare sui propri passi.

Le reazioni di protestanti e gruppi Lgbt

La celebrazione ecumenica si terrà comunque, ma in una chiesa protestante, su iniziativa dell’esponente luterana Erica Scheenstra, la quale ha definito “deludente” la retromarcia del vescovo de Korte. All’iniziativa presenzierà anche il rettore cattolico van Rossem. Gli organizzatori del Gay Pride hanno ringraziato la Scheenstra ma hanno definito la mancata celebrazione nella Cattedrale cattolica “un’occasione d’oro” che è stata persa.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS