Papa Francesco incontra un gruppo di rifugiati Si tratta di persone ospiti di parrocchie e istituti religiosi di Roma. Il colloquio privato si tiene oggi in Laterano, prima dell'apertura del Convegno diocesano

318

Stasera, intorno alle 18.30, prima di aprire il Convegno diocesano, Papa Francesco incontra una rappresentanza di rifugiati, richiedenti asilo e protetti internazionali ospiti delle parrocchie e degli istituti religiosi di Roma. Il gruppo – composto una ventina tra siriani, eritrei, nigeriani e sudanesi – è accompagnato da monsignor Feroci, della Caritas diocesana, e aspetta il Pontefice all’ingresso del Palazzo della Canonica, attiguo alla basilica. L’incontro sarà privato.

Come riferisce un comunicato del Vicariato di Roma, all’incontro partecipa anche Agostino Vallini, cardinal vicario della Diocesi di Roma. Il saluto del Santo Padre avviene alla vigilia della Giornata Mondiale del Rifugiato, indetta dall’Onu.

L’iniziativa delle parrocchie romane

L’accoglienza di questi stranieri si inserisce nel progetto “Ero forestiero e mi avete ospitato”, che conta la partecipazione di trentotto tra parrocchie e istituti religiosi che sin qui hanno dato ospitalità a centoventuno persone, cinquantasette in prima accoglienza e sessantaquattro in seconda accoglienza. Alcuni ospiti nel corso dell’anno hanno trovato una soluzione alloggiativa autonoma, lasciando l’alloggio e garantendo così l’ingresso di nuovi ospiti. Gli alloggi messi a disposizione sul territorio di Roma sono diffusi in dodici Municipi diversi. Ciascuna soluzione abitativa ha un numero contenuto di posti, mediamente variabile da uno a cinque.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS