Ischia, traghetto urta la banchina del porto di Casamicciola: 50 feriti La "Maria Buono" della Medmar è stata fermata dalla Capitaneria di Porto per accertamenti tecnici

301

Incidente “nautico” nel porto di Casamicciola, a Ischia. Un traghetto della compagnia privata Medmar, la “Maria Buono” è andato a sbattere contro la banchina nel corso della manovra di attracco.

I feriti

Al momento dell’impatto, i passeggeri erano in fila in attesa di sbarcare. La maggior parte di essi è caduta a terra e subito dopo, per la paura suscitata dal forte impatto, si è creato un “fuggi fuggi” generale. Per fortuna, non ci sono state vittime, ma almeno 50 persone – il numero è però in costante aumento – sono rimaste leggermente ferite (contusioni ed escoriazioni) e trasportate al pronto soccorso. Lì, sono state sottoposte alla cure dei sanitari del Rizzoli. Il caso più grave sembra essere quello di una donna, soccorsa con ambulanza, che ha riportato un lieve trauma cervicale.

Nessuna vittima dunque né feriti gravi, ma tanta paura, come racconta un testimone intervistato dal Messaggero: “Per un attimo abbiamo temuto fosse un attentato perché l’impatto è stato forte, poi il panico a bordo tra i passeggeri ha fatto il resto”.

Gli accertamenti tecnici

La nave è stata fermata dalla Capitaneria di Porto per accertamenti tecnici e la Guardia Costiera ha interdetto l’ingresso  e la partenza dal porto transennando l’area. I militari, coordinati dal tenente di vascello Alessio De Angelis, sono in attesa delle determinazioni dei tecnici del Rina (Registro italiano navale) che, giunti da Napoli, stanno ultimando un’ispezione della nave nell’ambito di un’inchiesta amministrativa che è stata aperta insieme con la Capitaneria di Porto.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS