Mobilità, l’annuncio dell’assessore Meleo: “Progetti per altre due funivie” Al vaglio del Comune, in attesa del Piano urbano della mobilità sostenibile, anche l'ipotesi dei mezzi senza conducenti: "Recuperiamo il gap con le grandi città"

230
Meleo

Non uno ma ben tre progetti-funivia: questo quanto annunciato su Facebook dall’assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Linda Meleo. Assieme all’ormai storico piano per realizzare una via di collegamento teleferico da Battistini a Casalotti, infatti, il Comune avrebbe nel cassetto due ulteriori programmi riguardanti una funivia Magliana-Piazza Civiltà del Lavoro, in zona sud, e un altro da Ionio a Bufalotta, a Roma nord, quest’ultimo per la verità pensato su rotaia. Sono solo alcuni dei progetti presentati dall’assessore in un lungo post, nel quale ha elencato alcuni degli interventi più urgenti da effettuare per migliorare sensibilmente il trasporto pubblico della Capitale, cominciando dal potenziamento della linea ferrata Roma-Giardinetti e dalla creazione di un collegamento fra metro A e C all’altezza di Tor Vergata.

Percorsi partecipati

Progetti importanti che, assieme ad altri, verranno inseriti nel Pums (Piano urbano della mobilità sostenibile). Per il momento, comunque, la giunta capitolina ha individuato tramite delibera le opere infrastrutturali da compiere nel breve-medio periodo, partendo dai lavori di ammodernamento delle linee metropolitane A e B. Lavori che, via via, verranno completati attraverso percorsi partecipati condivisi con la cittadinanza. Tra le nuove linee tram che saranno inserite nel Pums: Fori Imperiali-Piazza Vittorio; Stazione Tiburtina-Piazzale del Verano; Auditorium-Ponte della Musica-Risorgimento; Risorgimento-Venezia e Termini; Marconi-Parco Appia Antica-Subaugusta; Subaugusta-Ponte Mammolo.

Meleo: “Disegniamo città del futuro”

Ma tra le novità annunciate dall’assessore, anche l’ipotesi di creare navette apposite per il servizio pubblico interamente ecologiche e senza conducente. Un’idea che, in realtà, non è una novità per molte case automobilistiche che già puntano su questo tipo di servizio ma che, a quanto pare, inizia a essere presa in considerazione anche dalle parti dell’Urbe. Secondo quanto riferito dall’assessore, i mezzi circolerebbero su apposite corsie e, a questo proposito, i contatti con le suddette case automobilistiche sarebbero già stati avviati. L’obiettivo, ha spiegato l’assessore, è “competere con le grandi città europee e mondiali”, proponendo un modello di mobilità sostenibile: la linea 90 express, per fare un esempio, diventerà totalmente green e a emissioni zero. “Con questi interventi disegneremo la città del futuro – ha spiegato l’assessore Meleo favorendo una mobilità su ferro sicura e interconnessa con opere a basso impatto ambientale. E’ obiettivo strategico dell’Amministrazione quello di dotare la città di un sistema di mobilità competitivo con le altre capitali europee e mondiali, e recuperare nel breve-medio periodo il gap infrastrutturale storico, aggravato dall’incongruente sviluppo insediativo degli ultimi 15 anni”.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS