La ricetta del week-end: insalata di riso venere e salmone affumicato

759
riso

L’insalata di riso venere, salmone affumicato e rucola, è un primo piatto fresco, ideale per soddisfare i piaceri del palato durante le lunghe e afose giornate estive. Ricco e nutriente, è facile da preparare. Pochissimi gli ingredienti: riso venere, salmone affumicato, cetrioli, rucola e succo di limone. Il riso venere è un cereale particolare, ricco di proprietà nutritive. Esso, infatti, contiene: antiossidanti, vitamine e sali minerali e offre numerosi benefici al nostro organismo. Questo tipo di insalata è ideale per un pranzo informale tra amici, e si presta a diverse varianti. Chi non ama i cetrioli può sostituirli con le zucchine, cotte in padella o grigliate. Anche se si può preparare in anticipo, è consigliabile aggiungere la rucola solo poco prima di servire l’insalata.

Ingredienti

  • 300 gr di riso venere;
  • 200 gr di salmone affumicato;
  • 400 gr di cetrioli;
  • 60 gr di rucola;
  • 1/2 limone;
  • olio extravergine di oliva q.b.;
  • sale q.b.

Procedimento

Cuocere il riso in acqua bollente, leggermente salata, per circa 25-30 minuti (seguire le indicazioni riportate sulla confezione di riso venere che avete scelto). Scolarlo e trasferirlo in una ciotola molto capiente. Condire con un filo d’olio e lasciar raffreddare. Tagliare il salmone a striscioline; sbucciare i cetrioli e tagliarli a dadini.

Tagliare grossolanamente la rucola e trasferirla nella ciotola con il riso. Aggiungere quindi, dopo aver mescolato, anche il salmone e i cetrioli. Condire con olio, succo di limone e sale(quest’ultimo solo se occorre). L’insalata di riso venere al salmone affumicato e rucola è un primo piatto che va servito freddo. Vi sono anche alcune varianti. Ad esempio, a chi non piace il salmone, può sostituirlo con il tonno o del pesce spada.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS