Il Museo della Scala diventa tecnologico con app e visori 3D Grazie a un progetto realizzato in collaborazione con Samsung e l’agenzia creativa Ett Ad

408

Una app per La Scala di Milano e il teatro dell’opera più prestigioso al mondo diventa multimediale.

La partnership con Samsung

Grazie a un progetto realizzato in collaborazione con Samsung e l’agenzia creativa Ett Ad., è ora possibile approfondire la storia del teatro grazie all’utilizzo di occhiali e cuffie per la realtà virtuale e una comunicazione multimediale accattivante. L’app è scaricabile dal foyer grazie alla connessione wi-fi presente in Teatro. Tramite l’applicazione, si accede a una piattaforma che propone un’offerta di servizi variegati che si divide tra temi diversi e viaggi virtuali alla scoperta del teatro.

I totem

Il Museo Teatro alla Scala, inoltre, avrà sette nuove postazioni multimediali posizionate nelle sale che espongono cimeli, sculture, dipinti e i totem touch screen (in italiano e in inglese) che servono ad accompagnare i visitatori attraverso la storia dell’Opera.

La missio

“La missione di un museo moderno – ha detto la direttrice del Museo Donatella Brunazzi a Repubblica – non è solo salvaguardare e conservare un patrimonio artistico-culturale, ma valorizzarlo favorendone la fruibilità e migliorando la qualità dell’esperienza del visitatore. Esporre le opere non basta più”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS