Sibilia (M5s) attacca Lorenzin: “Un vaccino contro la sua follia”, la ministra lo querela Il deputato grillino su Facebook: "Quanti Rolex avrà ricevuto per scrivere questo decreto?". Il ministero della Salute: "Dichiarazioni gravissime"

556
sibilia

Finisce in tribunale la polemica tra la ministra Beatrice Lorenzin e il deputato del M5s Carlo Sibilia sul decreto legge che rende obbligatorie per l’iscrizione a scuola 12 vaccinazioni. In post su Facebook il parlamentare grillino ha attaccato la titolare della Salute. “Il vaccino obbligatorio e immediato deve essere quello contro la follia del ministro della Salute Lorenzin – ha scritto Sibilia -. La politica dell’incompetenza ha preso il posto della scienza. Chissà se un giorno verremo a sapere quanti rolex ha ricevuto il ministro per scrivere questo decreto irricevibile? La coercizione su 12 vaccini (numero senza precedenti in Europa) è senza senso, in Italia non c’è nessuna emergenza epidemiologica in corso per giustificare tutti questi vaccinati obbligati. Ci trattano come incoscienti. Impongono il TSO ai nostri bambini. Questo decreto sarà una delle tante fesserie fatte dal governo Renzi che cancelleremo appena al governo”.

Allusioni cui la ministra Lorenzin ha replicato dando mandato ai suoi legali di presentare querela contro Sibilia per le “gravissime dichiarazioni, prive di fondamento e dal contenuto diffamatorio“. Di quanto affermato il deputato del M5s “risponderà di fronte alla magistratura penale e civile e competente”. Sul piano del merito, rileva il ministero della Salute, “tutto ciò dimostra come il M5s faccia finta di essere a favore dei vaccini ma nella realtà li avversi in tutti i modi, facendo il controcanto ai no vax, dimostrando così la totale inadeguatezza a misurarsi sui temi scientifici e a candidarsi a governare i processi a tutela della salute pubblica“.

Stesso concetto espresso dal deputato Pd Edoardo Patriarca che ha espresso “solidarietà al ministro Lorenzin per gli insensati attacchi da parte di Sibilia. La vaccinazione è una conquista e non può essere messa in dubbio con argomentazioni assurde. Dobbiamo tornare a discutere dei vaccini, quando la loro efficacia è universalmente riconosciuta Quanto dice Sibilia non va solo contro il governo, ma soprattutto contro tutti gli italiani che hanno vaccinato i loro figli”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS