“Lite per la multa”: mister Allegri denunciato dai vigili urbani

728

C’è poco da star … Allegri! E non a causa dei quattro goal incassati dalla Juventus in finale di Champion, ma di un “autogoal” fatto dal mister bianconero pochi giorni prima della “disfatta di Cardiff”.

I fatti

L’allenatore bianconero è stato fermato in auto in pieno centro di Torino da una pattuglia della polizia municipale. Fin qui, nulla di male: capita anche ai migliori. Il mister però, mentre guidava, stava parlando al cellulare. Cosa grave, ma a chi non è capitato almeno una volta? Fermato dagli agenti, alla richiesta di esporre i documenti, il buon Massimiliano ha aggiunto di non aver con sé la patente. Forse, la premura del pre partita.

Ma il problema grosso è sorto dopo. Nonostante il mister fosse palesemente dalla parte del torto, ha avuto l’ardire di mettersi a discutere (di cosa, poi…) con gli agenti che, ironia della sorte, erano pure suoi tifosi. Secondo quanto riporta la Stampa, sarebbero volate male parole e insulti a danno degli agenti, tanto da ipotizzare un profilo di oltraggio. Una volta rientrati al comando di via Bologna, infatti, gli agenti hanno scritto un’informativa che è stata poi spedita in Procura.

Il rapporto in Procura

Il rapporto inviato dei vigili, nella sua fredda ricostruzione degli eventi, non lascia spazio a giustificazioni di sorta. Secondo la ricostruzione, il litigio sarebbe iniziato alla richiesta degli agenti di mostrare i documenti che Allegri non portava. Indispettito dalla multa, li avrebbe apostrofati come “falliti” ben due volte. I due “falliti”, tra l’altro, sono nel reparto che fa abitualmente la scorta all’autobus della Juventus per arrivare allo stadio.

Nessun commento ufficiale da parte del mister della squadra bianconera, ma “carta canta” e Allegri … non ha brillato in Fair play!

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS