Torna l’incubo terrorismo in Gran Bretagna: passanti investiti da un furgone sul London Bridge Almeno una ventina le persone ferite. Secondo alcuni testimoni alcune vittime sarebbero state accoltellate

392
An armed policeman stands on Borough High Street as police are dealing with an incident on London Bridge in London, Saturday, June 3, 2017. Witnesses reported a vehicle hitting pedestrians and injured people on the ground. (Dominic Lipinski/PA via AP)

Un “incidente” che ricorda molto quello del 22 marzo scorso a Westminster e che riporta l’incubo terrorismo in Gran Bretagna è avvenuto in serata a Londra dove un furgone ha travolto alcuni passanti sul London Bridge, nel cuore della capitale britannica. Alcuni testimoni hanno riferito che agenti armati sono sul posto dopo che un pulmino bianco ha investito i passanti. Secondo Scotland Yard si tratta di un “grave incidente”. Il bilancio provvisorio, secondo la Cnn, è di almeno 20 feriti. Non è ancora chiaro se si sia trattato di un nuovo attentato terroristico ma la dinamica ricorda quella dell’attacco del 22 marzo scorso al Palazzo di Westminster dove un uomo, Khalid Massod uccise 5 persone percorrendo a tutta velocità il Wesminster Bridge con un auto a noleggio, travolgendo i pedoni, per poi schiantarsi contro il cancello del Parlamento.

La zona del London Bridge è stata isolata dalla polizia, chiusa anche la vicina stazione della metropolitana. Lunedì 22 maggio a Manchester Salman Abedi, membro di Isis, si fece saltare in aria uccidendo 22 persone e ferendone 59 alla Manchester Arena al termine di un concerto di Ariana Grande, che proprio oggi tornerà ad esibirsi in un concerto di beneficenza dopo aver visitato in ospedale alcuni dei ragazzi rimasti feriti. Il premier conservatore Theresa May aveva elevato l’allerta per pochi giorni a livello “critico”, il più alto, ritenendo un nuovo attacco imminente. Aveva anche dato il via all’operazione Temperer, che prevede lo schieramento di fino a 5.000 soldati per le strade delle città britanniche, in vista delle elezioni politiche dell’8 giugno.

Secondo quanto riferiscono testimoni citati dal Daily Mail, ci sarebbero almeno 7 persone accoltellate, di cui 3 giacciono a terra con la gola tagliata. Altri testimoni citati dalla rete Sky News riferiscono di aver udito esplodere diversi colpi d’arma da fuoco subito dopo che il pulmino bianco è salito a tutta velocità sul marciapiede del London Bridge ed ha investito almeno una ventina di persone. La polizia sarebbe intervenuta pochi minuti dopo i primi colpi.

Secondo fonti locali, un possibile secondo attacco sarebbe stato sferrato a Borough Market – zona frequentata anche la sera per i tanti locali presenti attorno all’antico mercato – dove agenti armati sono intervenuti. Borough Market dista poco più di 200 metri da London Bridge. Testimoni parlano di tre persone scese dal pulmino con le insegne di una lavanderia, armati di lunghi coltelli da cucina. I tre sarebbero in fuga.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS