Maxi-rogo in un autodemolitore di Via Battistini: evacuate tre palazzine Una nube di fumo nero ha invaso i cieli del quadrante ovest della Capitale. Sul posto due squadre di Vigili del fuoco: strade chiuse e bus deviati nelle zone limitrofe

196
incendio autodemolitore

Torna l’incubo nube tossica a Roma: un’altra colonna di fumo nero, stavolta elevatasi in pieno centro cittadino, ha invaso i cieli dell’Urbe nei pressi di Via Mattia Battistini, dove un autodemolitore, sito al civico 116, è andato a fuoco attorno alle 17 del pomeriggio. Sul posto sono immediatamente accorsi i Vigili del fuoco, intervenuti con due squadre e due autobotti, assieme alla Polizia di Stato e ai sanitari del 118. Nel frattempo i fumi, densissimi, si sono sprigionati nell’intero quadrante ovest della Capitale, spingendo le Forze dell’ordine a evacuare tre palazzine adiacenti, invitando gli abitanti di quelle più lontane a tenere chiuse le finestre per evitare di respirare i miasmi. Secondo quanto finora riportato, l’incendio sarebbe stato provocato da una vettura all’interno dello sfasciacarozze che, prendendo fuoco, avrebbe coinvolto le altre auto vicine, causando una serie di esplosioni concatenate. Le indagini sono comunque in corso, allo scopo di chiarire le cause che hanno provocato la combustione del mezzo, al momento ancora ignote.

Inevitabili le ripercussioni sul traffico nelle zone limitrofe, andato in tilt nelle immediate vicinanze del luogo del rogo, in particolare in Via della Pineta Sacchetti e in Via di Boccea. La Polizia locale di Roma Capitale ha provveduto alla chiusura delle strade per permettere ai soccorsi di muoversi velocemente. Deviate anche alcune linee bus.

In aggiornamento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS