Il dolore del Papa per il “ripugnante attacco” di Kabul In un telegramma, a firma del Segretario di Stato, Bergoglio condanna l'attentato in Afghanistan rivendicato dall'Isis

392
kabul

Papa Francesco, informato dell’attentato di Kabul, esprime profondo dolore per la strage compiuta stamani in Afghanistan: un’esposione che ha causato almeno 90 morti e quasi 400 feriti. “Apprendo con tristezza dell’attacco ripugnante a Kabul e dei tanti morti e feriti gravi”, scrive Bergoglio in un telegramma a firma del cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin, indirizzato alla sede diplomatica afghana in Italia. Il Pontefice lo definisce “brutale atto di violenza”, affida le anime dei defunti alla misericordia di Dio e assicura la sua preghiera perché la pace torni per il popolo afghano.

L’attentato

L’attentato è stato rivendicato dall’Isis. Un camion bomba è saltato in aria nel quartiere delle ambasciate. Colpita un’area non lontano dal palazzo presidenziale e dalla sede della Nato. Tra i feriti si contano anche alcuni dipendenti della sede diplomatica tedesca. Danni all’ambasciata francese.

Il telegramma

Di seguito riportiamo il testo telegramma, in lingua inglese, indirizzato all’ambasciata afghana in Italia.

Having learned with sadness of the abhorrent attack in Kabul and of the many dead and seriously injured, Pope Francis expresses his heartfelt condolences to all affected by this brutal act of violence. His Holiness commends the souls of the deceased to the mercy of the Almighty, and assures the people of Afghanistan of his continued prayers for peace.

Cardinal Pietro Parolin, Secretary of State

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS