Niente conferenze stampa per Trump e Merkel al G7 di Taormina Trump, sempre più sotto pressione per il Russiagate, parlerà soltanto alle truppe Usa a Sigonella

187

E’ ufficiale: Trump non terrà la consueta conferenza stampa al termine del G7 di Taormina e del suo primo viaggio presidenziale all’estero. E’ quanto emerso dal programma della giornata del presidente americano diffuso dalla Casa Bianca.

Il programma di viaggio

Secondo quanto rivelato dallo staff presidenziale, The Donald e consorte, dopo il pranzo di lavoro con gli altri leader, si recheranno direttamente alla base di Sigonella dove il neo presidente parlerà alle truppe statunitensi. Subito dopo, l’imbarco sull’Air Force One che lo riporterà a Washington con la first lady Melania.

Lo scandalo Kushner

Le motivazioni sono da ricercare nel delicato momento che sta vivendo la presidenza, travolta dal Russiagate delle scorse settimane. E soprattutto dopo le rivelazioni di ieri pubblicate dal Washington Post e dal New York Times che aggraverebbero la posizione del genero del presidente, Jared Kushner, marito della figlia Ivanka.

Secondo uno scoop del Wp, infatti, il genero di Trump è finito nell’inchiesta dell’Fbi perchè (sembra) che sollecitò un diplomatico russo a trovare modalità schermate per i rapporti tra il Trasition team e lo staff di Putin. Ce n’è abbastanza per mettere in imbarazzo Trump davanti al mondo intero; meglio il silenzio stampa.

Il “Nein” della Merkel

Anche la cancelliera tedesca Angela Merkel, secondo quanto riportato da Ansa, ha rinunciato alla conferenza stampa finale della delegazione tedesca al G7. La Merkel avrà solo un breve colloquio con i giornalisti tedeschi, ma non con la stampa internazionale. Non sono note le motivazioni della scelta.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS