Caritas Italia, oggi il dossier: “Un mondo in bilico” Il 26° Dossier con dati e testimonianze (Ddt) viene presentato in concomitanza con il Vertice del G7 a Taormina

338

“Un mondo in bilico. Risposte di pace, voci di speranza, sviluppo sostenibile”. È il titolo del 26° Dossier con dati e testimonianze (Ddt) che Caritas Italiana pubblica in concomitanza con il Vertice del G7 ospitato dall’Italia a Taormina oggi e domani.

Il dossier

“Viviamo in un mondo segnato dalla rabbia e dalla paura – si legge nel testo riportato dal Servizio di Informazione Religiosa -. L’economia, la politica, la società sembrano caratterizzarsi per fenomeni di carattere ‘espulsivo’. Bisogna costruire una risposta basata sul concetto di ‘sviluppo umano integrale’, di tutto l’uomo, di tutti gli uomini; e da una forte alleanza tra l’essere umano e il creato, la sua casa comune”.

Dare un segno di speranza ai poveri

Nel documento si ripercorrono i traguardi raggiunti dalla comunità globale su clima e sviluppo: dagli Accordi di Parigi agli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile. “Si tratta ora (con il G7, il G20 e gli altri appuntamenti internazionali in agenda) di dare corpo agli impegni – prosegue il dossier Caritas – mettendo in pratica quanto previsto per affrontare le questioni che affliggono il pianeta. È necessario dare un segno di speranza ai poveri, a coloro che sono colpiti da guerre e carestie, cambiamento climatico, crisi economica.

La Laudato Si’ offre, su questi temi, un orizzonte di senso indispensabile per tutti: ci permette di costruire a partire da quanto accettato dalla comunità internazionale per andare verso una tutela sempre più piena della dignità dell’essere umano”, si ribadisce nel Ddt. E sempre in vista del G7, alcune organizzazioni della società civile hanno preso l’iniziativa di “urlare” ai grandi del mondo la necessità di azioni efficaci per dare una risposta ai problemi di un pianeta sempre più in crisi.

Il Dossier segue i 25 già pubblicati a partire dal gennaio 2015 e dedicati a molteplici tematiche e Paesi, tutti consultabili su www.caritas.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS