Terrorismo, Gentiloni: “A Manchester colpita l’intera Europa, giovani vite spezzate dal fanatismo” Il premier: "Attacco orribile, ha colpito ragazzi, ragazze e le loro famiglie". Minniti convoca il comitato di analisi strategica antiterrorismo

301
gentiloni

“L’attacco che ha colpito stanotte Manchester è un attacco all’intera Europa“. Lo ha detto Paolo Gentiloni durante la conferenza stampa convocata a Palazzo Chigi dopo l’attentato nella città britannica costato la vita a 22 persone. “E’ un attacco particolarmente odioso – ha spiegato il premier – orribile, perché ha colpito in modo particolare ragazzi, ragazze, adolescenti che con le loro famiglie erano andati a un concerto. Giovani vite spezzate dalla vigliaccheria del fanatismo terrorista“.

Gentiloni ha voluto esprimere la vicinanza e solidarietà dell’Italia “al popolo britannico” annunciando un’imminente telefonata al primo ministro Theresa May, cui sarà ribadita “la nostra amicizia“. Il premier ha poi chiarito che “al momento non risultano cittadini italiani coinvolti ma l’unità di crisi della Farnesina sta continuando il lavoro di verifica”.

Il governo, ha aggiunto, è impegnato in queste ore affinché “dal G7 di Taormina arrivi un messaggio il più possibile forte di impegno straordinario comune contro il terrorismo: abbiamo l’occasione per ribadire insieme a Taormina che la vigliaccheria di chi spezza le vite di giovani ragazzi non avrà la meglio sulla nostra libertà“.

Agli italiani il capo del governo ha assicurato “l’impegno totale delle forze di sicurezza. Al Viminale si riunirà il comitato di analisi strategica antiterrorismo. Sapete di poter contare sulla dedizione e la professionalità dei nostri apparati per assicurare lo svolgimento degli eventi internazionali certo, ma anche per presidiare il territorio e ridurre i rischi che dobbiamo tutti fronteggiare”.

L’attacco, ha poi ricordato, “accade in una giornata particolare in Italia, perché commemoriamo i 25 anni di una strage di mafia, la strage di Capaci, nella quale furono uccisi Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro“.

Della strage ha parlato anche il ministro degli Esteri, Angelino Alfano. “L’attentato di Manchester dimostra quanto sia necessaria un’attenzione estrema al terrorismo e quanto ci sia da lavorare per dare sicurezza – ha evidenziato a margine di un seminario a Gorizia dedicato al prossimo “Vertice di Trieste” – Ribadisco quanto sia stato finora importante garantire la sicurezza in Italia, paese che è riuscito a restare solidale e sicuro allo stesso tempo. E’ un privilegio che dobbiamo conservare in un momento in cui il rischio zero non esiste e il terrorismo uccide ai confini di casa nostra e comunque nella comune patria europea”.

Il ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha intanto convocato una riunione straordinaria del Comitato di analisi strategica antiterrorismo. “Quella di ieri a Manchester è una strage inaccettabile, ancor più disumana in quanto avvenuta in un momento di festa – ha detto da Palermo, dove si trovava per partecipare alla commemorazione della strage di Capaci-. L’Italia ha imparato sulla sua pelle cosa vuol dire combattere il terrorismo”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS