Moto Gp, Vinales torna re: a Le Mans lo spagnolo vince davanti a Zarco Splendido duello tra lo spagnolo e Rossi che cade a poche curve dalla fine. Out anche Marquez, terzo Pedrosa

182
Vinales

Torna in testa a corsa e mondiale Maverick Vinales che, a Le Mans, va a prendersi il terzo successo stagionale, staccando il francese Zarco e il connazionale Pedrosa e, nuovamente, la prima piazza nel motomondiale, complici le cadute di Valentino Rossi e Marc Marquez. Dopo gli stop imprevisti di Jerez e Austin, il giovane su Yamaha ritrova lo smalto delle prime uscite e replica i successi a mani basse di Qatar e Argentina, rimediando alla scivolata in spagna e al 6° posto in Texas e guadagnandosi un ottimo + 23 sul compagno di squadra nella classifica generale. Splendida la prestazione del francese Johann Zarco che, davanti al pubblico di casa, sfodera l’ennesima bella prova, ottenendo il primo podio in carriera. Ottimo anche Daniel Pedrosa, protagonista ad Austin e straordinario nella rimonta dalla 15esima alla terza posizione.

Super Yamaha

Che la gara fosse di marca Yamaha si è capito già dalle prime curve, con lo scattante francese sulla sua Tech III (partito con le doppie soft) che mette in fila dietro di sé Vinales, Marquez e Rossi, mentre Pedrosa rimonta alla partenza fino alla settima piazza. La prima posizione, Maverick se la prende al 7° giro, quando approfitta della mancata fuga di Zarco, nonostante il francese ci abbia provato. Altrettanto bello il sorpasso che lo scatenato Pedrosa rifila a Dovizioso (quarto al traguardo), andando a prendersi la quinta posizione a scapito del ducatista. Più indietro fatica un po’ Jorge Lorenzo che, sulla sua Desmosedici, continua ad acquisire confidenza senza strafare, accontentandosi del sesto posto finale. Davanti, invece, è battaglia vera: al giro 18 Marquez spinge troppo e va lungo, spalancando la pista a Pedrosa ma, soprattutto, lasciando campo libero al terzetto Yamaha, con Rossi che lascia sul posto Zarco a 6 giri dal termine, lanciando l’assalto alla prima piazza.

Vinales vs Rossi all’ultima curva

E il duello fra i due compagni di squadra non delude. Il Dottore ci prova, passa, poi fa un errore e subisce il controsorpasso di Vinales. E così via, fino a poche curve dalla fine quando, dopo l’ennesimo botta e risposta, arriva la clamorosa caduta che rovina il weekend del pilota italiano, consegnando le chiavi della gara al rivale. E Maverick il successo se lo prende, allungando in modo sostanziale su Rossi, scavalcato ora in classifica anche da Pedrosa, secondo a -17 dal connazionale. Peccato per Valentino che vede scivolare via punti preziosi e scemare la possibilità di dedicare un successo all’amico Nicky Hayden, ancora in lotta per la vita dopo il terribile incidente in bicicletta. Resta il fatto che, quello tra lui e il compagno di squadra, è stato senza dubbio il più bel duello visto finora.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS