Poroshenko incontra la Merkel, la cancelliera: “Presto nuovi colloqui su processo di pace”

470
merkel

Vertice a due, a 55 chilometri a nordovest da Berlino, tra il presidente ucraino Petro Poroshenko e la cancelliera Angela Merkel. A riferirlo è l’amministrazione presidenziale ucraina e, secondo quanto comunicato dal ministro degli Esteri di Kiev, i due leader hanno discusso in particolar modo di come premere sulla Russia affinché rispetti gli accordi di Minsk per mettere fine al conflitto nel Donbass e del processo di integrazione europea dell’Ucraina.

Presto nuovi colloqui di pace

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha annunciato di voler avviare presto nuovi colloqui con la Francia, la Russia e l’Ucraina per arrivare a una soluzione del conflitto nell’est dell’Ucraina. La cancelliera ha riferito che dal suo primo incontro con il neo eletto presidente francese è emerso che Emmanuel Macron “è pronto a portare avanti il processo di Minsk, per cui possiamo dire che il Formato Normandia esisterà anche per il futuro”. “Cercheremo molto velocemente delle possibilità affinché i quattro capi di Stato e di governo possano prendere contatto tra loro”, ha continuato la Merkel.

Nuove tensioni dopo Pasqua

La cancelliera, inoltre, ha ricordato come dopo un periodo di distensione nel periodo di Pasqua, “le violazioni del cessate il fuoco sono purtroppo di nuovo aumentate. La sicurezza è la premessa per ulteriori progressi politici”.

Donetsk, 3 miliziani morti in 24 ore

Come a confermare le parole della cancelliera, sull’ennesimo inasprimento del conflitto in Ucraina, i separatisti dell’autoproclamata repubblica popolare di Donetsk, nel Donbass, hanno denunciato che nelle ultime 24 ore tre miliziani sono morti e uno è rimasto ferito in seguito ai bombardamenti d’artiglieria delle truppe di Kiev sulle posizioni dei ribelli. Le forze armate ucraine, a loro volte, hanno accusato i separatisti di violare la tregua e hanno sostenuto che sette militari sono rimasti feriti nel corso delle ultime ore.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS