“Michelangelo, Divine Draftsman and Designer”: dal 13 novembre al Metropolitan di New York Circa 150 disegni, tre sculture in marmo, il primo dipinto e un modello architettonico ligneo per una cappella a volta

3451

Si intitola “Michelangelo: Divine Draftsman and Designer” e rappresenterà la più grande mostra dedicata a Michelangelo Buonarroti (1475-1564) nella storia del Metropolitan Museum of Art (Met) di New York.

Le date

Curata da Carmen C. Bambach, direttrice del dipartimento di grafica del Metropolitan Museum, l’esibizione aprirà i battenti il prossimo 13 novembre fino al 12 febbraio 2018. Il Met rende così il suo tributo al genio di Michelangelo, selezionando da 54 collezioni pubbliche e private negli Stati Uniti e in Europa ed esaminando così la ricca eredità del genio rinascimentale come disegnatore e progettista.

Le opere esposte

La mostra presenterà una serie “mozzafiato” di opere: circa 150 disegni, tre sculture in marmo, il primo dipinto, un modello architettonico ligneo per la cappella a volta e – per finire – un numero consistente di opere complementari di altri artisti per il confronto e il contesto.

Tra gli straordinari prestiti internazionali, c’è anche la serie completa di disegni creati per il suo amico Tommaso de’ Cavalieri, un cartone monumentale per il suo ultimo affresco nel Palazzo Vaticano, tre sculture di marmo e Il tormento di Sant’Antonio, considerato il primo dipinto di Buonarroti.

#MetMichelangelo

Un’occasione unica per il pubblico americano – e non solo – soprattutto perchè alcuni dei disegni non sono generalmente esposti alla luce per timore dei danni che potrebbe arrecare loro. L’hashtag ufficiale della mostra è #MetMichelangelo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS