Germania: la Cdu di Merkel trionfa nel land dello Schleswig-Holstein Le proiezioni assegnano la vittoria ai cristiano-democratici della cancelliera tedesca

190
merkel

La Cdu di Angela Merkel triofa alle elezioni nel land dello Schleswig-Holstein. Secondo gli exit poll diffusi dall’emittente Zdf, l’Unione cristiano-democratica della cancelliera tedesca sarebbe al 34%, mentre l’Spd si fermerebbe al 27%.

Per gli exit poll l’Afd si appresta a entrare per la prima volta nel Parlamento del land. La populista Alternativa per la Germania dovrebbe ottenere il 5,5% dei voti, superando la soglia di sbarramento prevista del 5%.

Secondo gli exit poll condotti dalla tv pubblica, nel nuovo test elettorale in Germania – in vista delle elezioni politiche del 24 settembre, nelle quali la Merkel si gioca il quarto mandato – la Cdu avrebbe conquistato il 33,8% dei voti, contro il 26,7% dei socialdemocratici, che ottengono il loro secondo peggio risultato elettorale in questo land, dopo il 25,4% del 2009. Dunque, anche questa volta – come al voto di marzo nella Saar – sembra essersi esaurito l’effetto Martin Schulz: il nuovo leader della Spd, nelle settimane scorse, aveva fatto volare il partito nei sondaggi, salvo perdere presto però lo slancio ai seggi.

Se i primi dati dovessero essere confermati, sarebbe la fine della coalizione di governo tra i socialdemocratici, i Verdi e l’Ssw, il partito della minoranza danese e frisona guidata da Torsten Albig dal 2012. A guidare l’esecutivo del land dovrebbe adesso andare il candidato della Cdu Daniel Gunther.

Martin Schulz si è detto “maledettamente arrabbiato” per la sconfitta del suo partito. “Questo è qualcosa che fa veramente arrabbiare e ci rende scontenti – ha affermato Schulz – Ci aspettavamo tutti un risultato migliore”

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS