Ronaldo e l’arbitro fermano la “remuntada” del Bayern: Real in semifinale di Champions Tripletta di CR7 ma che fatica contro i tedeschi: due gol in fuorigioco. Finisce la favola del Leicester: il pareggio premia l'Atletico Madrid

307
ronaldo

Al Real piace vincere facile. Non basta l’uomo in più nei supplementari, anche i due gol di Cristiano Ronaldo (il 2-2 e il 3-2) segnati in netta posizione di fuorigioco che condannano un grandissimo Bayern venuto al Bernabeu a giocarsela a viso aperto. Ma non è bastato o meglio, non poteva bastare davanti agli aiutini andati in onda in mondovisione.

Real vincente e qualificato per le semifinali, ma troppi rimpianti per il Bayern che Ancelotti aveva preparato alla grande. Finisce 4-2 con tripletta di Ronaldo e gol di Asensio per il Madrid, reti di Lewandowski e autorete di Sergio Ramos per i bavaresi. Che erano partiti fortissimi, creando subito una ghiotta occasione con una percussione di Ribery murato da Marcelo, poi Robben spara sull’esterno. Il Real replica con Benzema, Carvajal e Ramos (alla 100esima in champions con la maglia del Real): 0-0 all’intervallo.

Ripresa sempre col Bayern a fare la partita. Marcelo salva su un colpo di testa ravvicinato di Robben a Navas battuto e un minuto dopo il Bayern trova il vantaggio su calcio di rigore per un fallo di Casemiro su Robben. Dal dischetto con freddezza trasforma Lewandowski: 0-1 dopo 8′. Il match prende fuoco, il Bayern adesso ci crede ancor di più. Il Real soffre e arranca, ma d’improvviso ecco il guizzo nel momento di maggiore spinta dei bavaresi. Porta la firma di Cristiano Ronaldo che raccoglie un cross di Casemiro e di testa la mette dentro: 1-1 a 14′ dalla fine. Finita? Macchè, perché un minuto più tardi gran pasticcio in area madridista tra Nacho, Navas e Sergio Ramos con quest’ultimo che la tocca all’indirizzo della propria porta regalando al Bayern il 2-1 che vale il pareggio nel conto globale dei gol. Tutto da rifare.

Si va ai supplementari ma con i bavaresi con l’uomo in meno per l’espulsione di Vidal all’85’ per doppio giallo. Serve un gol per andare avanti. Ne segna due Ronaldo, il primo per il 2-2, il secondo che vale il sorpasso ma entrambi in posizione irregolare. Il Bayern accusa il colpo e il Real dilaga con Asensio che firma il 4-2 che chiude i giochi. Avanza il Real ma quanta rabbia per il Bayern. Infuriato anche il compassato Ancelotti. Kassai stasera l’ha fatta veramente grossa.

In semifinale anche l’Atletico (1-1 a Leicester con gol di Saul e Vardy) che passa in virtù dell’1-0 del Calderon firmato da Griezmann all’andata.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS