11 Settembre, l’Fbi diffonde gli scatti inediti dell’attentato al Pentagono – Foto Pubblicate sul sito dei servizi segreti statunitensi le immagini dell'evento storico che segnò l'inizio della guerra al terrorismo

376
pentagono

L’Fbi ha diffuso una serie di scatti inediti che mostrano i danni subiti dal Pentagono a seguito all’attacco terroristico dell’11 settembre 2001. Nella sede del quartier generale del Dipartimento della Difesa degli Usa, quel morirono 189 persone, 125 delle quali lavoravano all’interno dell’edificio. Si tratta di 27 immagini pubblicate nella sezione “FBI Records: The Vault” del sito web del Bureau, intitolate: “9/11 Attacks and Investigation Images”. Vi si possono vedere rottami dell’aereo dell’American Airlines che si schiantò contro l’edificio, e anche alcuni interni dell’edificio stesso, con i soccorritori già al lavoro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’11 Settembre

La mattina dell’11 settembre 2001 diciannove affiliati all’organizzazione terroristica di matrice fondamentalista islamica, denominata al-Qāʿida, dirottarono quattro voli civili commerciali. Intenzionalmente fecero schiantare due degli aerei contro le Torri Nord e Sud del World Trade Center di New York, causando, poco dopo, il collasso di entrambi i grattacieli con conseguenti danni anche agli edifici vicini. Il terzo aereo di linea venne dirottato contro il Pentagono. Il quarto aereo, diretto probabilmente contro il Campidoglio o la Casa Bianca a Washington, si schiantò in un campo vicino a Shanksville, nella Contea di Somerset, in Pennsylvania, dopo che i passeggeri e i membri dell’equipaggio tentarono, senza riuscirci, di riprendere il controllo del volo. Negli attentati morirono 2.996 persone, tra cui 343 vigili del fuoco e 60 poliziotti. La maggior parte delle vittime era civile. Settanta le diverse nazionalità coinvolte.

La guerra al terrorismo

Gli attacchi ebbero grandi conseguenze a livello mondiale: gli Stati Uniti d’America risposero dichiarando “guerra al terrorismo”. Gli Usa attaccarono l’Afghanistan controllato dai talebani, accusati di aver volontariamente ospitato i terroristi. Alcuni Stati rafforzarono la loro legislazione anti-terroristica, incrementando i poteri di polizia. Le borse rimasero chiuse quasi per una settimana, registrando enormi perdite subito dopo la riapertura. In particolare crollarono le valutazioni delle compagnie aeree e di assicurazioni. L’economia della Lower Manhattan si fermò per via della distruzione degli uffici del valore di miliardi di dollari. I danni subiti dal Pentagono furono riparati un anno dopo. Sul luogo fu eretto un piccolo monumento commemorativo. La ricostruzione del World Trade Center è invece stata più problematica, a seguito di controversie sorte riguardo ai possibili progetti e sui tempi necessari al loro completamento. Ad oggi, due fontane hanno preso il posto delle Torri.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS