Arrivano i “supereroi” sordi: combattono i malvagi grazie alla lingua dei segni

698
lingua dei segni

Dei super eroi sordi, in grado di salvare il mondo coi loro super poteri senza il senso dell’udito. Si chiamano “Sign Gene”, [“Il gene dei segni”]. Non hanno l’udito, ma possiedono un’arma segreta che è rappresentata proprio dalla lingua dei segni, con la quale non solo comunicano, ma riescono anche ad “attivare” i loro super poteri.

“Sign Gene” non è solo un’idea, ma è il titolo del film che uscirà al cinema a settembre. E’ stato lanciato in rete sabato 25 marzo su un sito internet che ne anticipa la trama, i super-personaggi e il “senso” – per niente fantascientifico – di questa avventura. E’ diretto da Emilio Insolera, uomo d’arte d’origine argentina che di sordità ne sa qualcosa: lui infatti è sordo ed è nato da genitori sordi. Cresciuto nel Bel Paese, Insolera collabora attualmente con Mason Perkins Deafness Fund ed è autore del primo Dizionario della Lingua dei segni in Dvd. Dopo aver realizzato alcuni cortometraggi, si è cimentato – per la prima volta – con un lungometraggio di cui è anche attore e produttore: per realizzarlo, ha speso 25 mila euro. “Sign Gene” uscirà in varie lingue dei segni, italiana, americana e giapponese, ma anche nelle rispettive lingue “parlate”.

“E’ il primo film d’azione e avventura con supereroi sordi – commenta l’Ente nazionale sordi, in occasione della messa on line del sito del film -, Un esperimento unico nel suo genere: è stato girato tra Giappone, Stati Uniti, Italia e Argentina, ha una trama alla James Bond e molti riferimenti alla storia e cultura sorda, lo staff è un mix internazionale di sordi e gli attori recitano in lingua dei segni”.

La trama

Protagonista del film è Tom Clerc, sordo proveniente da una multi-generazionale famiglia di sordi e discendente di quel Laurent Clerc, nato Louis Laurent Marie Clerc (1785 – 1869), educatore e scienziato francese che “esportò” il linguaggio dei sordomuti negli Stati Uniti nel 1815.

Il protagonista del film è portatore di “SGx29”, una potente mutazione di “Sign Gene” e lavora per la Q.I.A. (QuinPar Intelligence Agency) a New York City: una società segreta affiliata al Pentagono, composta da agenti mutanti selezionati. Tom può dotarsi di superpoteri solo tramite l’uso della Lingua dei segni. Sfortunatamente, però, ha perso gran parte dei suoi poteri durante una violenta lotta contro una organizzazione dedicata allo sterminio dei mutanti portatori del Sign Gene, la 1.8.8.0., guidata Jux Clerc che, vuole il fato, è proprio il fratello di Tom. Questi, insieme al suo collega Ken Wong, viene spedito dalla Q.I.A. in Giappone, per investigare un crimine misterioso commesso dai mutanti sordi giapponesi. Proprio combattendo contro questa pericolosa gang, Tom scopre che i suoi poteri non sono del tutto persi… Il finale è tutto da scoprire.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS