Un giudice in meno a MasterChef: Carlo Cracco si prende una pausa dal cooking show Lo chef vicentino prenderà una pausa dal programma televisivo per seguire l'apertura del suo nuovo ristorante alla Galleria di Milano

184
cracco

Non un vero e proprio ritiro, ma una pausa per tornare alla sua vera passione: la cucina del suo ristorante. Per tutti gli appassionati di MasterChef, che dovranno fare presto i conti con la fine del loro cooking show preferito (l’ultima puntata giovedì 9 marzo), un’altra brutta notizia si affaccia all’orizzonte. Infatti Carlo Cracco, l’affascinate chef di Vicenza, ha annunciato il suo ritiro, sottolineando però che non si tratta di un addio, ma più probabilmente di un arrivederci.

La decisione di Cracco

“Purtroppo non potrò far parte della giuria nella prossima stagione di MasterChef – ha raccontato lo chef all’Ansa -. E’ una decisione che ho maturato nelle ultime settimane e mi dispiace molto, soprattutto perché lascio almeno temporaneamente una squadra straordinaria, molto affiatata, e un programma che mi ha regalato tante soddisfazioni e anche tante emozioni. Credo che, insieme a Joe, Bruno e Antonino in questi anni siamo stati capaci di trasmettere a un pubblico sempre più numeroso e affezionato la passione e la cultura per il cibo e la cucina, oltre all’impegno che un mestiere come il nostro richiede, ogni giorno”. Cracco, però, non abbandonerà del tutto la televisione, in quanto continuerà a condurre le prossime edizioni di Hell’s Kitchen.

Il nuovo ristorante a Milano

A far decidere Carlo Cracco ad abbandonare le cucine di MasterChef, ci sarebbe l’imminente apertura – probabilmente in autunno – del suo nuovo ristorante: più di 1.000 metri quadri in una location prestigiosa come la Galleria di Milano, dove lo chef di Vicenza ha intenzione di trasferire il suo ristorante due stelle Michelin.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS