Furbetti del cartellino, blitz all’ospedale Napoli: 55 arresti e 94 indagati In due anni di ricerche sono stati accertati migliaia di episodi di assenteismo

274
rapina

Blitz anti assenteismo dei carabinieri del Nas nell’ospedale Loreto Mare di Napoli. Dopo le indagini, ben 55 lavoratori sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica. Nello specifico, i carabinieri hanno constatato l’assenza in orario lavorativo di un neurologo, un ginecologo, 9 tecnici di radiologia, 18 infermieri professionali, 6 impiegati amministrativi, 9 tecnici manutentori e 11 operatori sociosanitari.

In due anni di ricerche – rivelano i militari – sono state registrate ore e ore di filmati e di intercettazioni, eseguiti oltre 500 servizi di osservazione e pedinamento e accertati migliaia di episodi di assenteismo. Complessivamente, sono state indagate 94 persone.

I militari hanno scoperto una struttura ben organizzata che partiva da due operatori socio sanitari che, quotidianamente, dopo essere stati avvertiti telefonicamente o via sms dai diretti interessati, “strisciavano” i badge (una ventina al giorno) dei colleghi da “coprire” a seconda dei turni.

Inoltre, le telecamere dei carabinieri hanno documentato anche l’assenza dei dipendenti dell’ufficio rilevazioni presenze e assenze, ovvero di coloro incaricati ad eseguire i controlli del rispetto delle clausole contrattuali. Uno dei dipendenti, durante l’orario di servizio andava a fare lo chef in una struttura alberghiera del Nolano mentre un medico in servizio prendeva il taxi e andava a giocare a tennis; adesso sono entrambi tra gli indagati.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS