Lite finisce in tragedia, sessantenne ucciso da una coltellata E' accaduto in provincia di Vibo Valentia. Ferito anche il figlio della vittima, fermato l'aggressore

310
violenza Siracusa

Una lite per motivi ancora tutti da chiarire è sfociata in tragedia a Francavilla Angitola, in provincia di Vibo Valentia. Un uomo di 60 anni, Mario Torchia, è stato ucciso a coltellate da un giovane, Foca Carchedi, 29 anni, fermato poco dopo dai carabinieri.

Secondo una prima ricostruzione da parte dei militari, Torchia è intervenuto in difesa del figlio, che stava litigando con Carchedi. Secondo altre versioni la lite era iniziata invece tra Mario Torchia e Carchedi. Il giovane, che avrebbe legami di parentela con i Torchia e soffrirebbe di depressione, impugnava un coltello e nella colluttazione ha colpito il sessantenne provocandone la morte istantanea.

Anche il figlio di Torchia, Giuseppe, 25 anni, studente universitario, è stato ferito dalle coltellate di Carchedi ed è stato ricoverato nell’ospedale di Catanzaro ma non versa in pericolo di vita, mentre la madre è riuscita a scampare alla furia omicidia del giovane che è stato individuato poco dopo dai carabinieri nella sua abitazione. La vittima era un ufficiale giudiziario e lavorava nel Tribunale di Vibo Valentia. In passato era stato consigliere comunale e poi vicesindaco del paese.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS