Trump a Netanyahu: “Tra i nostri Paesi legame indissolubile”

402
  • English

“Ho l’onore di accogliere il mio amico, il premier Benjamin Netanyahu, alla Casa Bianca. Con questa visita gli Stati Uniti ribadiscono il loro vincolo inscindibile con il nostro più caro alleato, Israele“. E’ quanto ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti che ha ricevuto a Washington, insieme alla first lady Melania, il premier israeliano Benjamin Netanyahu, accompagnato dalla moglie Sara.

L’alleanza tra i due Stati

Israele non ha un alleato migliore degli Usa – ha risposto il premier – e io voglio assicurare che gli Stati Uniti non hanno alleato migliore di Israele. Sono ansioso di lavorare con lei, per rafforzare la collaborazione in diversi settori, tra cui anche quelli di informatica e tecnologia”. Dal canto suo, Trump, per dimostrare la sua fiducia al premier ha annunciato l’intenzione di voler spostare l’ambasciata Usa a Gerusalemme. “E’ una cosa a cui stiamo guardando con attenzione”, ha sottolineato Trump.

L’Iran

Un altro tema affrontato dai due leader nel loro colloquio è l’accordo per il nucleare dell’Iran. Trump, parlando dei problemi di sicurezza che deve affrontare Israele, ha inserito anche “la minaccia legata all’ambizione nucleare dell’Iran”. “E’ uno degli accordi peggiori che io abbia mai visto – ha dichiarato il presidente Usa -. La mia amministrazione ha già imposto nuove sanzioni contro l’Iran e agirà ancora per impedire a Teheran qualsiasi sviluppo di armi nucleari. L’assistenza sulla sicurezza è a livelli altissimi per far sì che Israele possa difendersi dalle minacce, che sono molte”.

Gli insediamenti

Inoltre, Donald Trump, dopo aver ribadito che gli Stati Uniti saranno al fianco degli alleati, ha chiesto a Israele di “contenersi un po’ sugli insediamenti” e frenare, per un po’ di tempo la loro espansione.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS