Italiana arrestata in Australia con 5 chili di cocaina, rischia l’ergastolo Elisa Salatino, 39 anni, è comparsa oggi davanti a un tribunale di primo grado

283

Una donna italiana di 39 anni, Elisa Salatino, è stata fermata domenica scorsa all’aeroporto internazionale di Melbourne (in Australia) e trovata in possesso di 5 kg di cocaina. Ora rischia l’ergastolo.

La donna, in arrivo da Roma, è stata fermata dalla Forza di frontiera australiana per i consueti controlli al suo bagaglio. Durante il passaggio di una sua borsa ai raggi X, però, è stato scoperto un doppio fondo assemblato con un pannello di legno compensato. All’interno del compartimento segreto i doganieri hanno rinvenuto diversi pacchetti, che – in base alle analisi di laboratorio effettuate poco dopo – sono risultati contenere cocaina. In tutto, la donna trasportava 5 chili di polvere bianca per un valore di circa 770 mila euro.

Arrestata dalla polizia federale, la Salatino è comparsa oggi davanti a un tribunale di primo grado, la Magistrates Court di Melbourne, e imputata di importazione e possesso di una quantità commerciale di droga soggetta a controllo di confine, reato passibile in Australia con l’ergastolo come pena massima. La Salatino è stata rinviata a giudizio e comparirà dinanzi al giudice il prossimo 22 maggio.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS