IL SANTO DEL GIORNO SAN GERMANICO

12883

s.germanico

San Germanico, martire. E ‘ uno degli undici cristiani di Filadelfia, al tempo degli i

mperatori Marco Antonino e Lucio Aurelio, il cui martirio (166d.C.) a Smirne in Asia precedette immediatamente quello di s. Policarpo, suo maestro, l’unico di essi di cui ci sia rimasto il nome. Condannato dal giudice nel pieno fiore della giovinezza, superando il timore della sua fragilità corporea, grazie alla virtù di Dio, provocò spontaneamente il leone preparato per il suo martirio.

Ne parla un’autorevolissima fonte, il Martyrium s. Polycarpi, piú genericamente nei capp. 1-2 e 19, ed in particolare nel cap. 3. Ecco il breve testo: “Il demonio ordí moltissime insidie contro i cristiani, ma grazie a Dio non riuscí a prevalere su tutti. Infatti il fortissimo Germanico rinvigoriva la loro debolezza colla sua costanza, ed anche lui affrontò gloriosamente la prova delle fiere. Tentando il proconsole di persuaderlo ad aver riguardo della sua giovane età, egli invece aizzò e provocò la belva contro di sé, desiderando liberarsi al piú presto dal mondo ingiusto ed iniquo”.

 

___________________________________________________________________________

san-MarioSan Mario è figura leggendaria di un santo martire viene accolto nel Martirologio Romano insieme a Marta la moglie e i suoi due figli Audiface e Abaco.

La tradizione dice che i due coniugi persiani erano andati a Roma con i loro due figli per venerare le reliquie dei martiri, come erano soliti fare i cristiani delle origini. Giunti in città, nel periodo delle grandi persecuzioni ordinate da Diocleziano, si narra che aiutarono il prete Giovanni a seppellire duecentosessantasette martiri decapitati e abbandonati in aperta campagna lungo la via Salaria. Scoperti, furono arrestati, condotti in tribunale e decapitati anch’essi. La matrona romana Felicita ne raccolse i resti, poi conservati in una chiesa di cui restano le rovine a Bocca, presso Roma.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS