Basket: Gentile trascina il Panathinaikos, male Melli L'ex Olimpia trascina i Greens nel primo tempo contro l'Efes, Datome non basta al Fenerbahce

340
gentile

Non si fanno valere i quattro giocatori italiani scesi in campo nella seconda giornata di ritorno di Eurolega. Unica eccezione, Alessandro Gentile. Infatti, l’ex capitano dell’Olimpia Milano, con il Panathinaikos batte, dopo un overtime, l’Efes. Sconfitti gli altri tre: Datome e il Fenerbahce alzano si arrendono alla Kombank Arena di Belgrado; Melli non riesce ad infilare la palla nel canestro; Bargnani gioca per pochi minuti nella sconfitta esterna del Baskonia col Darussafaka.

Dopo 3 vittorie consecutive, il Bamberg si arrende in casa dell’Unics Kazan per 63-58. Partita difficile anche per Nicolò Melli. Il giocatore reggiano, nonostante i 10 rimbalzi catturati, fatica più del previsto a trovare la via del canestro. Dopo partite da percentuali altissime al tiro, l’ex Olimpia Milano non riesce a inserire la palla nel canestro, chiudendo con soli due canestri su dieci. Anche in difesa è meno incisivo del solito e non riesce a contenere a dovere Williams. Nicolò chiude la sua partita con 4 punti, 10 rimbalzi, 2 assist e 1 palla recuperata in 33 minuti.

Il Baskonia viene battuto dal Darussafaka per 98-89 e dice addio alla seconda posizione in classifica. Per Andrea Bargnani solo pochi minuti in campo all’inizio del secondo periodo, in cui non riesce nemmeno a prendersi un tiro e a lasciare la propria firma sulla partita. Come aveva dichiarato la settimana scorsa il coach Alonso, il recupero sarà lento e graduale. Nessuno però credeva così lento. Per Bargnani  una palla persa e 2 falli in appena 3 minuti.

Dopo Real Madrid e CSKA Mosca, anche il Fenerbahce si arrende alla Stella Rossa per 75-73. Partita più che positiva per Gigi Datome, che chiude il match come miglior realizzatore della squadra turca, insieme a Udoh. Il capitano italiano anche se non riesce a trovare la via del canestro da 2 punti, dalla lunga distanza si dimostra un vero e proprio cecchino, chiudendo con un ottimo 4/5 da 3 punti. Anche in difesa riesce a contenere Simonovic. Ma la prestazione dell’atleta azzurro non è bastata per evitare la sconfitta. Per Datome 16 punti, 3 rimbalzi, 2 assist e 2 palle recuperate in 26′.

Dopo due sconfitte consecutive, il Panathinaikos torna alla vittoria battendo 92-81 l’Efes dopo un overtime. Ottima partita per Alessandro Gentile, che mette a segno i primi punti col Panathinaikos in Eurolega, unico italiano a brillare in questa giornata. L’ex capitano dell’Olimpia trionfa già nei primi 20 minuti della gara, dove mette a segno 13 punti divenendo un vero trascinatore dei Greens. Nella seconda parte della partita lascia il ruolo da protagonista a Rivers. Gentile può diventare una pedina fondamentale nello scacchiere di Xavi Pascual. Per lui 15 punti e 5 rimbalzi in 24 minuti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS