Corsa all’Eliseo, Hollande: “Ho deciso di non candidarmi alle presidenziali” Una decisione inedita nella Quinta Repubblica. Mai, infatti, un presidente aveva rinunciato all'Eliseo se non costretto dall'età o dalla malattia

97
hollande

Francois Hollande non parteciperà alla corsa per l’Eliseo nella primavera del 2017. Con un annuncio in diretta Tv dal palazzo presidenziale, l’attuale capo di stato francese ha colto tutti di sorpresa – compresi i suoi collaboratori più stretti, tenuti all’oscuro della decisione fino all’ultimo momento- annunciando che non si presenterà candidato per un secondo mandato.

Hollande ha spiegato di avere “misurato i rischi e le divisioni” che una sua decisione di ricandidarsi rappresenterebbe per la sinistra. Dopo un lungo elenco di quanto compiuto durante il suo mandato, sul piano economico, della sicurezza nazionale, sociale, Hollande ha annunciato la rinuncia, una decisione inedita nella Quinta Repubblica. Mai, infatti, un presidente aveva rinunciato all’Eliseo se non costretto dall’età o dalla malattia.

“Sono animato soltanto dagli interessi superiori del mio Paese, che ho servito da quattro anni e mezzo con sincerità e onestà. L’esperienza mi ha insegnato l’umiltà“, ha detto Hollande spiegando di essere pienamente “cosciente dei rischi che farebbe correre una iniziativa che non porterebbe a riunirsi attorno a me. Ho deciso di non essere candidato alle elezioni presidenziali”, ha ribadito, dicendo che “come socialista” non intende portare “alla dispersione della sinistra”.

Dopo la diretta Tv in cui Hollande ha annunciato la sua rinuncia a candidarsi per un secondo mandato, il premier Manuel Valls – al centro di numerose polemiche in questi giorni proprio per dei presunti dissapori con il presidente francese – ha diffuso un comunicato stampa nel quale spiega che Hollande ha fatto “una scelta da uomo di Stato“. “Voglio dire a Francois Hollande la mia emozione, il mio rispetto, la mia fedeltà e il mio affetto”, ha detto ancora il primo ministro, senza far cenno ad una sua candidatura alle primarie socialista che ormai tutti si aspettano.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS