Francesi al voto per scegliere il candidato della destra: Fillon favorito Sfida finale per stabilire chi si presenterà alle elezioni di primavera. Dubbio sulla ripresentazione di Hollande

87
  • English
fillon

Francia al voto per il ballottaggio delle primarie della destra e del centro, elezione che indicherà il candidato all’Eliseo alle presidenziali della primavera 2017 di questo schieramento politico. Alle 8:00 di sta mani i seggi sono stati aperti in tutto il Paese. Secondo le autorità c’è da aspettarsi una grande affluenza di cittadini alle urne. Il primo turno, domenica scorsa, ha visto una partecipazione superiore alle attese (oltre quattro milioni di votanti) e la vittoria, a sorpresa, di François Fillon con oltre il 44% dei voti, davanti all’allora favorito Alain Juppé, fermato al 28,6%.

L’ex presidente Nicolas Sarkozy è arrivato terzo, con forte distacco, e per tanto eliminato, lasciando intendere un suo definitivo ritiro dalla vita politica. I seggi chiuderanno alle 19:00 e i primi risultati dovrebbero arrivare intorno alle 20:30. Vista la grande affermazione al primo turno, il favorito è senza dubbio François Fillon, 62 anni, liberale in economia (da alcuni paragonato a Margareth Thatcher), conservatore nei temi sociali e fautore di una politica estera più indipendente dagli Usa ma vicina alla Russia.

Il vincitore di questo ballottaggio, inoltre, diventa anche il favorito nella corsa per diventare il prossimo presidente della Repubblica di Francia. A gennaio si terranno le primarie della sinistra, e tuttavia non si sa ancora se il presidente in carica, François Hollande e il premier Manuel Valls parteciperanno. Entrambi dovranno comunque spartirsi il bacino di voti potenziali con Jean-Luc Mélenchon, a sinistra, e Emmanuel Macron, al centro. Secondo i sondaggi, se stasera François Fillon dovesse risultare vincitore, batterà probabilmente il candidato della sinistra al primo turno delle presidenziali in aprile, e dovrebbe sconfiggere Marine Le Pen al ballottaggio di maggio.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS