Inaugura le opere di strada e i vandali le distruggono

102

Non sono durate neppure 24 ore le istallazioni artistiche posizionate in piazza dei Mercanti a Milano. Le sagome in poliuretano raffiguranti otto importanti personalità della storia milanese, ideate dall’artista di strada Pao, sono state vandalizzate a poche ore dall’inaugurazione. Le prime due durante un primo raid notturno tra venerdì e sabato scorso, neppure 24 ore dopo l’istallazione; le altre sei sono state divelte – forse dalle stesse persone decisamente non inclini alla cultura – poche notti dopo.

“Un po’ me l’aspettavo”, ha commentato amareggiato lo street artist, noto per re-interpretare il contesto urbano in modo creativo e giocoso: le sue opere più famose e conosciute sono i pinguini dipinti sui paracarri e i bagni pubblici trasformati in lattine Campbell. Come spiega l’artista, classe ’77, per motivi di sicurezza i cartonati non potevano essere troppo solidi per non nuocere a un eventuale turista distratto.

Per questo le sagome sono state realizzate in poliuretano espanso, col difetto, però, di non essere troppo resistenti. L’istallazione, intitolata “La street art per la storia” – sarebbe dovuta rimanere in piedi solo due settimane; invece, l’istallazione non è durata neppure un giorno, grazie a degli sconosciuti forse troppo ubriachi – o ignoranti – per capire che quel lavoro era un dono prezioso fatto anche per loro.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS