Colombia: domani la firma di un nuovo accordo tra governo e Farc Questa volta non ci sarà un referendum, ma l'intesa verrà ratificata dal Congresso

106
colombia

“Il mio dovere verso tutti i colombiani è proteggere la vita, fermare il conflitto e preservare la pace. Per questo giovedì firmeremo la pace”. Con questo post, affidato alla piattaforma dei cinguettii Twitter, il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha annunciato la firma di un nuovo accordo di pace tra il Governo e le Farc, le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia.

Questa nuova intesa è frutto dei negoziati e colloqui che sono stati rilanciati dopo il referendum di ratifica che aveva bocciato il precedente accordo. Questa volta però, non sarà chiesto ai colombiani di esprimere la loro opinione in merito ma, come spiegato da Santos, “le delegazioni hanno stabilito che il meccanismo di ratifica di questo accordo passerà attraverso il Congresso“, in quanto, in quella sede “sono rappresentate tutte le visioni e posizioni politiche del Paese, dall’estrema sinistra all’estrema destra”.

La firma dell’accordo avrà luogo domani alle ore 11 locali – le 17 in Italia – nel teatro Colon di Bogotà. Nel suo discorso, il presidente colombiano, che si avvicina rapidamente alla fine del suo mandato, ha ammesso che il nuovo accordo non soddisfa tutti ma “è l’unica opportunità di chiudere un capitolo così doloroso della nostra storia. Il mio dovere, il mio impegno è verso le vittime, i giovani, i contadini, con voi tutti – ha continuato Santos – per proteggere le vostre vite e perseverare nella speranza della pace e riconciliazione per il nostro Paese”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS