Il neo Cardinale distribuisce kit scolastici e cibo ai bambini poveri del Centrafrica

125

Appena nominato, il nuovo cardinale regala cibo e kit scolastici ai bimbi africani. E’ il segno tangibile della carità di Dieudonné Nzapalainga, Arcivescovo di Bangui, capitale e principale città della Repubblica Centrafricana. “Sono venuto perché i bambini i cui genitori non hanno i mezzi per mandarli a scuola, e gli orfani abbandonati, possano studiare e un domani auspico possano essere infermieri, ministri, deputati” ha esordito il Cardinale eletto recandosi presso il quartiere Km5 della capitale, dove ha consegnato materiale scolastico e viveri agli abitanti in gran parte di religione musulmana.

Il Km5 è un quartiere di Bangui tristemente noto per la violenza e le frequenti sparatorie che mettono a rischio la quotidianità e dunque la scolarizzazione dei bambini che vi vivono, spesso in condizioni precarie. La situazione è talmente critica che gli stessi insegnanti assegnati alle scuole del quartiere si rifiutano di recarsi al lavoro, temendo per la propria sicurezza.

Il Cardinale appena eletto ha così deciso di offrire un aiuto concreto consegnando di persona diversi kit scolastici e pacchi di viveri per incoraggiare i bambini e i ragazzi a tornare a scuola. Oltre a quaderni e lavagne sono stati così distribuiti sacchi di riso, lattine d’olio e scatolette di sardine. Il gesto è stato accolto con favore non solo dai cristiani, ma anche dalle autorità locali: il consigliere della locale circoscrizione, il musulmano Abdoulaye Aroufaye, ha ringraziato il cardinale e invitato gli alunni ad andare a scuola.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS