Milano, 18enne romena bruciata viva: ricoverata in gravi condizioni I carabinieri della Compagnia Milano Porta Magenta hanno incontrato la ragazza che ha escluso di essere stata vittima di violenza

167
milano

E’ sveglia e collabora con i medici la diciottenne di nazionalità romena che la notte scorsa è rimasta ustionata nell’incendio che si è verificato in piazza Tirana, a Milano. Al momento la giovane donna, che ha riportato ustioni di terzo grado al volto e alle mani, è ricoverata nel reparto di terapia intensiva all’ospedale Niguarda, ma il personale sanitario ha annunciato la possibilità che venga trasferita già oggi stesso al centro ustioni.

Secondo le prime ricostruzioni fornite dai soccorritori e dai carabinieri che indagano sulla vicenda, la ragazza si trovava in un riparo di fortuna, una baracca, quando qualcuno ha gettato del liquido infiammabile e poi appiccato le fiamme. Al momento non è chiaro se ad appiccare l’incendio sia stato qualcuno che si trovasse all’interno della riparo con la giovane o se sia stato qualcuno da fuori.

I carabinieri hanno inoltro dichiarato che l’incendio si è verificato all’interno del comprensorio delle Ferrovie dello Stato nei pressi della Stazione di San Cristoforo, a breve distanza da Piazza Tirana. I carabinieri della Compagnia Milano Porta Magenta hanno incontrato la romena di 18 anni rimasta ustionata e la ragazza ha escluso di essere stata vittima di violenza.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS