Parcheggio selvaggio, a Termini raddoppiano le multe: 23 mila euro in sei mesi Intensificati i controlli della Polizia Municipale nei pressi della Stazione. Verbali soprattutto per auto in doppia fila

132
termini

La Polizia Locale di Roma Capitale ha incrementato i controlli contro i parcheggi selvaggi nell’area della Stazione Termini e dell’Esquilino. Oltre agli agenti del I Gruppo Trevi, nucleo Termini, il Gruppo Pronto Intervento Traffico (Gpit), diretto dalla Comandante Raffaella Modafferi, ha in soli sei mesi (da maggio a ottobre 2016) emesso migliaia di sanzioni per violazioni al codice della strada, per un totale di 22.889 euro.

Le strade maggiormente interessate dai comportamenti scorretti da parte degli automobilisti sono state via Gioberti, via Giolitti, via Marsala, via Cavour, piazza Vittorio e via Napoleone III. Si tratta soprattutto di soste in doppia fila, su spazi riservati e davanti ai cassonetti dei rifiuti urbani, per un importo minimo di circa 41,00 euro a multa. Si tratta soprattutto di soste in doppia fila, su spazi riservati e davanti ai cassonetti dei rifiuti urbani, per un importo minimo di circa 41,00 euro a sanzione.

Nella stessa zona, il mese scorso sono stati effettuati controlli a tappeto, da parte dei carabinieri della Stazione Roma Macao che, insieme ai funzionari dell’Inps, al personale della Asl Roma1, della Regione Lazio e dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanitaria, hanno eseguito accertamenti nelle attività commerciali tra Termini e Castro Pretorio. In via Calatafimi, un minimarket e un bar sono stati sanzionati in quanto intrattenevano rapporti lavorativi con dipendenti assunti in nero e con familiari/dipendenti per i quali non versavano i previsti contributi, omettendo anche la stipula dell’assicurazione obbligatoria per i dipendenti. Un bar di via Castelfidardo, segnalato più volte dai residenti, è stato multato per disturbo alla quiete pubblica, occupazione abusiva di suolo pubblico e violazioni circa le condizioni igienico sanitarie.

In un pub è stata accertata e sanzionata la mancata assunzione dei dipendenti. In una pizzeria a taglio, ubicata in via Palestro angolo via Vicenza, sono state accertate carenze igienico sanitarie. Contestualmente è stata disposta la chiusura immediata della pizzeria sino al ripristino dello stato dei luoghi in particolare per le carenze manutentive ed igienico sanitarie delle attrezzature da lavoro, dei locali cucina e del deposito alimenti. Ulteriori verifiche sono state già programmate e saranno effettuate nei prossimi giorni da parte dei Carabinieri e dai funzionari dei vari enti preposti presso altre attività commerciali della centralissima area della Stazione Termini.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS