Inter, si stringe il cerchio per il dopo De Boer: più Marcelino di Pioli Incontro a Milano tra gli emissari di Sunning e l'ex tecnico del Villareal. La parola finale spetta a Jindong e Tohir

160
inter

L’Inter accelera nella scelta del nuovo allenatore. La sconfitta subita in Europa Leagie contro il Southampton rende urgente una decisione per riempire la casella rimasta vuota dopo l’esonero di Frank De Boer. A prendere in mano le redini della squadra non sarà un traghettatore ma un mister buono anche per le prossime stagioni. Questa la scelta operata da Sunning, che ha inviato a Milano una sua delegazione per incontrare i candidati e fare un resoconto dettagliato a Zhang Jindog (proprietario del colosso cinese che detiene la quota di maggioranza del club).

Due in nomi rimasti in lizza: Stefano Pioli e Marcelino Garcia Toral. In pole, al momento, ci sarebbe l’ex tecnico del Villareal, giunto nel capoluogo lombardo per un colloquio informale. Il faccia a faccia tra i cinesi e lo spagnolo, secondo quanto riporta la Gazzetta.it, sarebbe avvenuto in un hotel situato vicino a Piazza Repubblica, a due passi dalla stazione Centrale. Ed avrebbe avuto un esito interlocutorio. Non appena in Asia farà giorno i rappresentanti di Sunning ne parleranno con Jindong ed Erik Tohir, cui spetta la decisione.

Pioli, sorpassato da Marcelino, resta comunque una pista calda. L’ex allenatore della Lazio, fra l’altro, sarebbe preferito dalla tifoseria. Ma l’Inter sarebbe orientata a puntare nuovamente su un profilo internazionale, nonostante il fallimento di De Boer. Sembra tramontata, invece, la pista che porta a Francesco Guidolin.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS